Leggi tutte le notizie di IL PUNTO DI CLAUDIO PORCHIA ›

Eventi | 14 gennaio 2021, 22:07

Sanremo: domenica alla Madonna della Costa festa di Sant’Antonio Abate e benedizione degli animali domestici

Una grande festa in onore di Sant’Antonio Abate con benedizione degli animali

Sanremo: domenica alla Madonna della Costa festa di Sant’Antonio Abate e benedizione degli animali domestici

Domenica 17 gennaio alle 15.30, nel Santuario della Madonna della Costa a Sanremo, si celebra la ricorrenza del santo protettore degli animali domestici. Sant’ Antonio Abate, nato in Egitto intorno al 250 e morto nella Tebaide il 17 gennaio del 357, fu un eremita tra i più rigorosi nella storia del Cristianesimo antico.

Antonio, di cui conosciamo la vita grazie alla biografia scritta dal suo discepolo Atanasio, fu un insigne padre del monachesimo orientale.

Malgrado appartenesse ad una famiglia agiata, mostrò sin da giovane poco interesse per il lusso della vita mondana: alle feste ed ai banchetti preferiva il lavoro e la meditazione e alla morte dei genitori distribuì tutte le sue sostanze ai poveri, si ritirò nel deserto dove cominciò la sua vita di penitente.

Egli è considerato il protettore contro le epidemie di certe malattie, sia dell'uomo, sia degli animali. E' stato anche invocato come protettore del bestiame e la sua effigie era collocata sulla porta delle stalle.

La festa in suo onore era molto partecipata soprattutto nelle campagne italiane, da cui ha preso origine. In seguito si è diffusa nelle città e anche qui i parroci hanno preso l’abitudine di benedire gli animali domestici.

Il Santo è spesso ritratto con un porcellino al proprio fianco.

La tradizione di benedire gli animali, in particolare i maiali, nasce nel Medioevo in Germania, dove era consuetudine che ogni villaggio allevasse un maiale da destinare all’ospedale in cui prestavano servizio i monaci di Sant’Antonio.

Il grasso dell’animale era molto utile per preparare emollienti da spalmare sulle piaghe e per trattare il fuoco di Sant’Antonio.

La festa è un’occasione per ricordare che gli animali vanno difesi, non sfruttati o maltrattati. Dio li ha donati all’uomo come sostegno ed gli ha affidato il compito di custodirli con cura e amore.

In occasione della Messa in onore di Sant’Antonio Abate si potranno portare gli animali domestici che verranno benedetti.

 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

venerdì 05 marzo
giovedì 04 marzo
mercoledì 03 marzo
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium