/ Economia

Economia | 28 ottobre 2020, 11:44

Gomme invernali: tutto quel che c'è da sapere

Il freddo è alle porte e con esso anche il solito obbligo a montare sulle nostre autovetture delle gomme invernali

Gomme invernali: tutto quel che c'è da sapere

Il freddo è alle porte e con esso anche il solito obbligo a montare sulle nostre autovetture delle gomme invernali, o in alternativa, ad avere sempre nell'abitacolo delle catene. Dal 15 novembre al 15 aprile la nostra auto dovrà essere al passo col freddo, con le strade ghiacciate e con la neve che, forse, arriverà. Grazie a servizi come pitstop-24.it potremo farci trovare preparati a qualsiasi condizione del manto stradale.

LA LEGGE
Certo, l'obbligo non ci coglie di sorpresa, perché sono ormai anni che è in vigore, ma andiamo a vedere bene questa legge, datata 16 gennaio 2013: essa prevede che l’ente gestore della strada debba obbligare i veicoli ad adottare “mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e ghiaccio“. Quest’obbligo è in vigore per tutte le strade che si trovino fuori dai centri abitati per il periodo che va, come detto, dal 15 novembre al 15 aprile. 

Sono dichiarate idonee alla marcia su strada i pneumatici che mantengano un codice di velocità inferiore a quello previsto sulla carta di circolazione Q, ovvero 160 km/h. La Legge è davvero senza possibilità di malinteso: sono a norma tutti i pneumatici M+S che, al fianco della gomma, adottino il simbolo di una montagna a tre punte o di un fiocco di neve. Quest’ultimo simbolo identifica il buon risultato ai test effettuati per garantire la sicurezza sulla neve e sul ghiaccio.
Differentemente, le gomme invernali con il disegno della montagna a tre cime, hanno un battistrada differente, essendo in grado di funzionare e di scorrere con un buon grip anche in presenza di neve e temperature piuttosto basse: ricordiamo, infatti, che i gradi necessari affinché le gomme invernali siano performanti sono inferiori ai sette centigradi. I pneumatici M+S permettono la circolazione in inverno e, in presenza di ordinanze diverse, se si vogliono utilizzare per le quattro stagioni, devono possedere un codice di velocità uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione.

L’obbligo di circolazione con le gomme invernali su strade al di fuori di centri urbani, dove previsto dal CdS, è dovuto al motivo secondo il quale, nella stagione invernale, il clima rende assai difficile la guida in presenza di neve, basse temperature, pioggia e ghiaccio. Le temperature inferiori ai 7 gradi infatti, riducono lo spazio di frenata dal 15 al 50%, a seconda delle condizioni del manto stradale. Occorre quindi praticare molta prudenza. Inoltre, sappiate che bisogna omologare tutte e quattro le ruote del veicolo per avere una omogeneità di stabilità durante la marcia: occhio quindi a montare solo due delle quattro gomme previste, perché potreste rischiare grosso.

Vi ricordiamo che, a seconda del luogo dove verreste scoperti senza queste necessarie dotazioni, le multe potrebbero andare dai 41 euro ai 335; non solo: la decurtazione di tre punti della patente si aggiungerebbe al danno economico e potenzialmente potrebbero essere addirittura otto, qualora vi si aggiungesse la decurtazione di altri cinque punti a causa di guida pericolosa.

Non vale la pena rischiare, dunque: fate il vostro pit stop all'interno del tempo previsto per essere a norma di legge, e acquistate solo pneumatici delle migliori marche per viaggiare al sicuro!

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium