/ Economia

Economia | 01 agosto 2020, 05:23

Cos’è la certificazione i.f.s e come richiederla

Nel caso di aziende che producono alimenti è importante conoscere tutte quelle che sono le normative vigenti in materia e, soprattutto, le certificazioni da ottenere così da essere in piena regola.

Cos’è la certificazione i.f.s e come richiederla

Nel caso di aziende che producono alimenti è importante conoscere tutte quelle che sono le normative vigenti in materia e, soprattutto, le certificazioni da ottenere così da essere in piena regola. Si tratta, del resto, di un settore molto importante poiché il cibo prodotto viene consumato regolarmente nelle case italiane e non solo.

Tra le varie certificazioni da ottenere ce ne sono alcune molto basilari di cui, tuttavia, non tutti conoscono l’importanza. Stiamo parlando, ad esempio, della certificazione i.f.s.

Certificazione I.f.s.: cos’è

IFS è un acronimo che indica International Food Standard. Alla base di questa certificazione vi è un sistema di valutazione a punteggio percentuale, che serve per sancire che siano rispettati tutti gli standard qualitativi imposti per chi opera nel settore food.

Richiedere e ottenere la certificazione in questione permette di avere una sorta di marchio di qualità. Questo serve per accertare la qualità dell’azienda e dei suoi prodotti ed è per questo che tutte le aziende dovrebbero sempre puntare a ottenere queste certificazioni che le qualificano tra le migliori sul mercato.

Non solo. Grazie a questa tipologia di certificazioni, che attesta anche un’ottimizzazione delle risorse e pochi sprechi, sarà facile entrare nel bacino della Grande Distribuzione Organizzata (GDO). Cosa significa? Un bacino di potenziali acquirenti decisamente più vasto. Tutto questo avviene perché si certificano gli sforzi dell’azienda nella produzione dei suoi prodotti, nell’investire in sicurezza e in qualità e così via.

Certificarsi, quindi, è molto importante. Come fare per ottenere la certificazione i.f.s? Di sicuro richiedere l’aiuto di specialisti del settore come quelli di Gruppo Maurizi aiuta a snellire l’iter. Avere a propria disposizione la competenza e le conoscenze di in materia di chi aiuta le aziende da questo punto di vista è molto utile perché permette di fare le cose nel modo giusto e in maniera molto veloce. Chiedere una consulenza specializzata, quindi, è sempre un’idea ottima da qualsiasi punto di vista e in ogni settore: quello delle certificazioni nel settore food in particolare.

I consulenti, quindi, saranno in grado di consigliare all’azienda che desidera ottenere la certificazione in questione tutte quelle che sono sia le pratiche che le procedure che dovranno essere adottate al fine di riuscire in questo intento. Questo sarà fatto solo dopo una preliminare analisi finalizzata a capire bene la situazione dell’azienda così da personalizzare i consigli dati.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium