/ Politica

Politica | 03 aprile 2020, 21:31

Sanremo: ancora troppa gente in strada, l’amministrazione si rivolge al Prefetto. Biancheri "Adesso basta! State a casa!" (Video)

Se ne è parlato durante la riunione dei capigruppo in streaming alla presenza del sindaco Biancheri che oggi ha confermato "Vedo troppa gente in giro senza motivo. Troppe scuse, state prendendo in giro le forze dell'ordine e soprattutto chi rischia la vita per noi"

Sanremo: ancora troppa gente in strada, l’amministrazione si rivolge al Prefetto. Biancheri "Adesso basta! State a casa!" (Video)

C’è ancora troppa gente in strada. È una realtà, basta anche guardare le molte foto che in questi giorni sono state pubblicate sulle pagine del nostro giornale o sui social. Molti non stanno capendo le regole e l’importanza di stare a casa per evitare il contagio e far scendere quella maledetta ‘curva’.

“Sento il bisogno di rivolgermi a voi in questo modo. Negli ultimi tempi ho provato in tutti i modi a dirvi di rimanere a casa. Quello che sto vedendo e che mi spaventa e preoccupa è quanto accade al mattino, soprattutto in centro ma anche in periferia. C’è un sacco di gente che passeggia e viene anche fermato dalle Forze dell’Ordine. Ognuno ha una necessità ed una giustificazione: chi deve andare a comprare le sigarette, chi deve andare in posta, chi ha dimenticato parte della spesa e chi deve andare a prendere un documento in ufficio”.

Lo ha detto il Sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri, particolarmente adirato per quanto sta accadendo in questi ultimi giorni: “Forse qui non ci stiamo rendendo conto che l’emergenza non è per niente finita e fiirà solo quando tutti noi faremo il nostro dovere, rimanendo a casa. Non volete farlo per voi stessi, fatelo per quelle persone che mi stanno scrivendo (infermieri e medici) che da settimane non vedono la famiglia per paura di contagiarle e che rischiano personalmente. In tanti mi chiamano, con le lacrime agli occhi dicendomi di chiedervi di rimanere a casa. Facciamolo per loro. La situazione sta migliorando, ma non è finita e finirà unicamente quanto ognuno di noi farà il proprio dovere”.

Il tono di Biancheri, persona estremamente tranquilla e pacata, si fa decisamente più duro e diretto verso i sanremesi: “Ve lo chiedo con grande senso di responsabilità: rimanete a casa ed uscite solo per le necessità vere e non scuse. Oggi ho fatto riunione con i Capigruppo ed è uscito un messaggio forte da tutti. Abbiamo ben presente le difficoltà della città e, come Comune, abbiamo preso provvedimenti e lunedì inizieremo con la certificazione di chi ha bisogno di fare la spesa attraverso i servizi sociali”.

 

Biancheri ha anche confermato di attendere un segnale forte dal Governo e dall’Europa, per aiutare le aziende che vivono un momento economico drammatico: “Ci rimboccheremo tutti le maniche, io per primo, ma adesso è il momento di restare a casa. Poi ci sarà quello di ricostruire e ripartire e lo faremo tutti insieme. Anche l’Amministrazione ed il Consiglio comunale farà la sua parte per sostenervi. Per oggi continuiamo a rimanere a casa e non voglio più vedere nei prossimi giorni, persone che vagano in città senza motivo. Non prendiamo in giro le forze dell’ordine trovando scuse quando ci fermano, compresi i volontari ed i sanitari. Facciamo il nostro dovere, soprattutto per quelle persone che stanno rischiando la vita per noi”.

In vista del weekend di Pasqua molti sindaci temono che qualche scellerato possa scendere in strada o, addirittura, concedersi una gita all’aria aperta. Durante l’ultima riunione della conferenza dei capigruppo, il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, insieme al presidente del consiglio comunale Alessandro Il Grande, ha manifestato l’intenzione di rivolgersi al Prefetto per chiedere di rafforzare le misure di controllo. “È una situazione emergenziale - commenta ai nostri microfoni Il Grande - c’è ancora troppa gente in giro, riceviamo tutti molte segnalazioni. Dobbiamo prima risolvere la problematica sanitaria per poi affrontare tutte le altre”.

 

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium