/ Economia

Economia | 17 ottobre 2019, 10:00

Calcolo rata mutuo, come scoprire quanto è conveniente la surroga

Negli ultimi anni la surroga, ovvero la sostituzione di un mutuo in corso di ammortamento con un nuovo finanziamento erogato da una banca subentrante, ha permesso ai mutuatari italiani di poter rendere molto più conveniente il proprio credito

Calcolo rata mutuo, come scoprire quanto è conveniente la surroga

Negli ultimi anni la surroga, ovvero la sostituzione di un mutuo in corso di ammortamento con un nuovo finanziamento erogato da una banca subentrante, ha permesso ai mutuatari italiani di poter rendere molto più conveniente il proprio credito. Ma quanto si può risparmiare?

Naturalmente, se vuoi conoscere con certezza quanto puoi risparmiare, calcola la tua rata del mutuo attraverso i migliori applicativi che trovi online per sapere quanto ti verrebbe a costare un nuovo finanziamento, e confronta la nuova rata con quella vecchia.

Anche senza procedere a un calcolo specifico, l’occasione ci è comunque utile per poter trarre qualche riflessione su questo tema.

Per far ciò, rammentiamo come l’obiettivo della surroga sia quello di “trasferire” la propria posizione debitoria da una banca (ceduta) ad un’altra banca (subentrata), senza costi e senza sopportare i pesanti oneri notarili. La procedura è snella e rapida, e proprio l’assenza di oneri ha evidentemente rappresentato una utilissima leva per poter approfittare di questa opportunità introdotta anni fa dal decreto Bersani.

Con la surroga – ricordiamo – il mutuatario può approfittare del cambio della propria banca per poter modificare la forma tecnica del tasso, passando magari dal tasso fisso al tasso variabile, e sottoscrivere nuove condizioni di spread con la banca subentrante. Nella maggior parte dei casi, ne deriva un vantaggio considerevole, soprattutto se il mutuo è stato sottoscritto prima della profonda discesa dei tassi interbancari.

In molti casi, il mutuatario potrà oggi stipulare un nuovo finanziamento a tasso variabile con parametri di riferimento negativi, mentre in altri casi potrà stipularlo a un tasso fisso inferiore al tasso variabile precedentemente strutturato. Insomma, tanti benefici che potrebbe essere il caso di cogliere al volo, prima che i tassi di mercato riprendano a salire.

E se si ha bisogno di nuova liquidità? In questo caso, il calcolo rata mutuo dovrà evidentemente essere orientato verso altre formule di finanziamento, visto e considerato che la surroga non permette di poter ottenere una nuova somma di denaro: per il modo con cui è strutturato il contratto, infatti, la surroga può essere effettuata esclusivamente per una somma di denaro coincidente al debito residuo. Dunque, non vi è la possibilità di approfittare della grande convenienza della surroga, nel caso in cui si voglia trasferire il debito e ottenere una nuova liquidità da utilizzare, magari, per le proprie operazioni di spesa personale.

Per poter soddisfare questa esigenza c’è comunque un finanziamento ad hoc, ovvero il mutuo per sostituzione + liquidità. Attenzione, però: in questa forma tecnica non sarà possibile beneficiare dei grandi vantaggi tipici del mutuo per surroga. Di conseguenza, la convenienza a realizzare questo tipo di transazione è inferiore o, per lo meno, richiederà al mutuatario un calcolo rata mutuo più attento, che debba necessariamente essere effettuato in contemporanea analisi con tutti i costi vivi (notarili, di istruttoria, ecc.) che il debitore interessato alla formalizzazione di tale transazione dovrà necessariamente sopportare e pagare di tasca propria per poter arrivare alla realizzazione della propria operazione desiderata.

ip

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium