Leggi tutte le notizie di IL PUNTO DI CLAUDIO PORCHIA ›

ATTUALITÀ | 20 maggio 2019, 07:11

Arma di Taggia: famiglie preoccupate per il futuro del parco giochi di viale delle Palme, scatta la petizione (Foto e Video)

Il giorno della presentazione, gli amministratori avevano preso l’impegno di ripristinare il parco per i più piccini. Intenzione ad oggi confermata una soluzione che non soddisferebbe i promotori della petizione, ecco perchè.

Arma di Taggia: famiglie preoccupate per il futuro del parco giochi di viale delle Palme, scatta la petizione (Foto e Video)

Che fine farà il parco giochi all’interno del Viale delle Palme ad Arma di Taggia? Un interrogativo posto da numerosi genitori e nonni e che in questi giorni ha portato a far nascere una petizione sul popolare sito change.org. Il documento è sottoscrivibile a questo LINK.

I MOTIVI DELLA PETIZIONE SPIEGATI DA MAURIZIO GROSSO, UNO DEI PROMOTORI DELLA PETIZIONE



Il ‘Nuovo’ viale delle Palme è stato presentato dall’amministrazione comunale il 27 marzo scorso (LEGGI LA NOTIZIA E GUARDA IL VIDEO) e prevede un intervento complesso che modificherà in toto la fisionomia di questo spazio verde nel centro di Arma. L’intervento principale riguarda la costruzione di un nuovo edificio scolastico che sorgerà in parte sullo spazio oggi occupato dal parco giochi. E’ proprio questo dettaglio ad aver messo in allarme le famiglie.

In effetti, guardando i rendering, graficamente non si fa cenno ai giochi per bambini però, ad onor del vero, il giorno della presentazione, gli amministratori avevano preso l’impegno di ripristinare il parco per i più piccini. I lavori prenderanno il via entro la fine dell’anno e la eliminazione temporanea dello spazio per ospitare il cantiere per un nuovo edificio scolastico ha destato perplessità e preoccupazione.

Il problema riscontrato dalle numerose famiglie che usufruiscono di questo spazio riguarda la possibilità di perdere i numerosi servizi che caratterizzano il parco che oggi è chiuso da un cancello, vietato ai cani, con tanti giochi, delle toilette e persino un servizio di guardianaggio con un volontario della Croce Verde. Uno spazio per i bambini come pochi altri su scala provinciale e che porta su Arma tanti genitori anche dai comuni limitrofi.

Per il momento la petizione ha raggiunto le 186 sottoscrizioni. Così come spiegato da alcuni promotori, questa iniziativa nasce con l’intento di saggiare l’interesse per l’argomento da parte delle famiglie e se ci sarà seguito di proporsi al sindaco, Mario Conio, come interlocutori per comprendere quale possa essere il destino del parco giochi.

La preoccupazione riguarda soprattutto la demolizione di questo spazio e non convince l’eventuale riposizionamento di altalene, castelli e scivoli, lungo quel che sarà il nuovo viale, in quanto, in base alle testimonianze raccolte, verrebbe meno proprio uno degli aspetti più importanti dell’attuale parco: l’essere circoscritto in un’area chiusa, con tanto di cancello che pone i bambini al sicuro dalla strada.

Per il momento, non c’è stata una risposta ufficiale da parte degli amministratori ma dal Comune emerge come sia confermata l’intenzione di preservare lo spazio nel viale anche se necessariamente dovrà subire delle modifiche, attualmente ancora possibili. In più sono ancora al vaglio alcune opzioni relative alla collocazione ed alla divisione dei nuovi spazi del viale, quindi, non viene esclusa la possibilità di ridimensionare aree nuove per dare una opportuna collocazione ai giochi. 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

giovedì 20 giugno
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium