/ Politica

Politica | 23 aprile 2012, 15:55

Imperia: Il Partito Democratico in Provincia chiede le dimissioni del Presidente Luigi Sappa

Con un duro attacco politico il Partito Democratico ha chiesto le dimissioni del presidente della Provincia Luigi Sappa. “Incapacità di fare programmi e dare risposte all'Ente e al territorio” ha detto il capogruppo Riccardo Giordano.

Imperia: Il Partito Democratico in Provincia chiede le dimissioni del Presidente Luigi Sappa

Il gruppo consiliare del PD in Provincia di Imperia ha chiesto ufficialmente le dimissioni del presidente della Provincia, Luigi Sappa. "È evidente- spiega il capogruppo del PD in Provincia, Riccardo Giordanoche le indagini relative all'affare porto di Imperia hanno comportato un grande empasse da parte del presidente a svolgere il ruolo che la gente gli ha chiesto di svolgere. Non è possibile che escano intercettazioni che riportano giudizi sferzanti da parte di esponenti del Pdl su alcuni assessori della giunta provinciale e non ci sia il presidente che intervenga a difendere i suoi assessori.

Non è possibile - prosegue Giordano - che la delega al turismo non sia ancora stata assegnata dopo mesi che abbiamo approvato un emendamento che impegnava il presidente ad affidarla all'interno della giunta. L'amministrazione è ferma immobile come statue, con difficoltà enormi all'interno della maggioranza. In questo momento non ci possiamo permettere di avere un presidente ingessato e una giunta incapace di amministrare. Purtroppo le motivazioni sono legate al suo passato che riemerge.

Dobbiamo dire che Sappa avendo chiamato nel su staff Paolo Calzia, avendo riproposto un binomio che per 10 anni ha significato essere il sindaco e il direttore generale del Comune e poi il sindaco e il presidente della Porto di Imperia Spa, ha dato lui continuità a questa impostazione e quindi, adesso, si trova in condizione di estrema difficoltà. Abbiamo invitato il presidente a dire qualcosa su un'opera (il porto turistico, ndr) che avrebbe come minimo dovuto difendere non c'è stata parole e quindi di fronte a questa situazione crediamo che non ci siano più le condizioni per andare avanti".  

Sotto l'audio intervista di Federico Marchi

Files:
 Intervista Giordano (1.6 MB)

Gabriele Piccardo e Federico Marchi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium