/ Al Direttore

Al Direttore | 02 ottobre 2021, 17:01

Ventimiglia: il 'giardino delle rose 'sul greto del Roja non c'è più, Franco e Maria Grazia lo ricordano con alcune immagini

"Passando ad un anno di distanza accanto a ciò che resta della passerella ci piace ricordare quel piccolo giardino sul greto del fiume creato e custodito per circa vent’anni da Carlo, un pensionato ventimigliese, che se ne prendeva cura con amore"

Ventimiglia: il 'giardino delle rose 'sul greto del Roja non c'è più, Franco e Maria Grazia lo ricordano con alcune immagini

Due lettori, Franco e Maria Grazia Rebaudo, ricordano con l'ausilio di alcune immagini, il 'giardino delle rose' che, circa un anno prima dell’alluvione, era stato smantellato a seguito di un’ordinanza comunale.

“Esattamente un anno fa la piena del fiume Roja si portava via la passerella Squarciafichi, uno dei simboli della nostra città. Passando ad un anno di distanza accanto a ciò che resta della passerella ci piace ricordare quel piccolo giardino sul greto del fiume, il ‘giardino delle rose’, creato e custodito per circa vent’anni da Carlo, un pensionato ventimigliese, che se ne prendeva cura con amore”.

“Era un giardino abusivo, è vero, che ha sempre diviso i ventimigliesi tra chi lo amava sostenendo che rendeva più bella una parte del greto del fiume e chi faceva notare che sorgendo su una zona demaniale e quindi non autorizzato, andava assolutamente rimosso. Infatti, circa un anno prima dell’alluvione, in seguito ad un’ordinanza comunale era stato smantellato".

"Quel giardino era nato vent’anni fa, quando Carlo si prese l’incarico di dare da mangiare alle papere che popolavano l’oasi faunistica del fiume e per questo ottenne le chiavi di un piccolo gabbiotto esistente sul greto del fiume. Poco a poco iniziò a ripulire la zona accanto al gabbiotto e a piantare le prime rose dando vita a quel giardino amato da molti e mal sopportato da altri. In quel giardino fortunatamente abbiamo scattato molte fotografie, ed oggi è bello riguardarle e ricordare la passione, il lavoro e l’amore che Carlo per vent’anni gli ha dedicato.

Franco e Maria Grazia Rebaudo”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium