Elezioni comune di Diano Marina

 / Cronaca

Cronaca | 07 settembre 2021, 16:59

Arma di Taggia: indagini sul doppio attentato incendiario, i Carabinieri sono sulla buona strada per trovare i colpevoli (Foto)

Al momento procedono nel massimo riserbo e, soprattutto, si muovono con le immagini delle telecamere presenti nelle due zone dove i malviventi hanno ‘operato’ negli attentati incendiari. Non è escluso che, molto presto le indagini possano arrivare ad una importante conclusione.

Arma di Taggia: indagini sul doppio attentato incendiario, i Carabinieri sono sulla buona strada per trovare i colpevoli (Foto)

Stanno andando avanti in modo serrato le indagini dei Carabinieri di Taggia, insieme ai colleghi della Compagnia di Sanremo, sui due incendi che hanno parzialmente distrutto gli ingressi dei bar ‘Zero in Condotta’ in via Boselli di fronte alla Chiesa e, del ‘Beach Bar’ allo stabilimento ‘Il Gabbiano’, sul lungomare ad Arma di Taggia.

Al momento procedono nel massimo riserbo e, soprattutto, si muovono con le immagini delle telecamere presenti nelle due zone dove i malviventi hanno ‘operato’ negli attentati incendiari. Non è escluso che, molto presto le indagini possano arrivare ad una importante conclusione.

I danni ai due esercizi, seppur importanti, non sono particolarmente ingenti e sono quantificabili in qualche migliaio di euro. Il pronto intervento dei Vigili del Fuoco è dovuto a una donna che vive nella zona di via Boselli, svegliata da un boato probabilmente provocato dalla benzina usata per appiccare le fiamme. La donna ha chiamato i Vigili del Fuoco che, arrivati da Sanremo, hanno spento le fiamme in pochi minuti, evitando che le stesse potessero attaccare l’interno del bar ‘Zero in condotta’.

Proprio mentre erano in zona è arrivata la segnalazione del secondo incendio, quello del ‘Beach Bar’ e i pompieri sono subito intervenuti bloccando anche in questo caso le fiamme all’ingresso dell’esercizio. Quello che appare chiaro è che si tratti di un raid vero e proprio anche se, al momento, è difficile capirne il motivo. Un avvertimento o qualcosa di più? Secondo i ben informati i due locali sono gestiti da gente per bene che non ha nemici ma ora, grazie ad alcune telecamere della zona gli inquirenti stanno cercando di ricostruire i fatti.

Era da tempo che non si registravano attentati incendiari nella nostra provincia, dopo alcune ‘stagioni’ davvero da dimenticare soprattutto nel ventimigliese. C’è ovviamente da augurarsi che i Carabinieri possano risalire immediatamente agli attentatori per capire con precisione i motivi del gesto che, questa mattina, ha lasciato attoniti i residenti della tranquilla cittadina rivierasca.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium