/ Attualità

Attualità | 31 ottobre 2020, 11:24

Riunito il consiglio nazionale di Confartigianato trasporti: Antonio Marzo “Dopo le promesse del governo servono fatti concreti”

"A parte le enunciazioni del Governo, ci aspettiamo adesso fatti concreti. Ci sono molti problemi"

Riunito il consiglio nazionale di Confartigianato trasporti: Antonio Marzo “Dopo le promesse del governo servono fatti concreti”

Il Presidente di Confartigianato Trasporti Imperia e Responsabile Nazionale del Movimento Container Antonio Marzo ha partecipato ieri al consiglio del direttivo nazionale di categoria che si è svolto in videoconferenza. Un incontro che si è aperto con un intervento registrato del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli che ha annunciato i progetti del Governo per il settore. 

E’ poi iniziata un’analisi dell’attuale situazione e delle varie criticità lamentate dal comparto. Antonio Marzo è intervenuto puntando l’attenzione sul porto di Genova: "Che rappresenta l’80% del movimento dei contanier in Italia e quindi può essere considerato come un punto di riferimento – ha detto – Per risolvere le cose a livello nazionale serve unione, per questo voglio dialogare con i responsabili dei vari porti italiani in modo da poter raggiungere gli obiettivi comuni. A parte le enunciazioni del Governo, ci aspettiamo adesso fatti concreti. Ci sono molti problemi: dai costi della sicurezza, per i quali attendiamo le tariffe di riferimento da un anno, ai tempi dei pagamenti che in Italia arrivano anche a 120 giorni mentre in Europa siamo sui 30 giorni con tutele, come ad esempio in Francia, anche a livello penale”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium