/ Attualità

Attualità | 28 ottobre 2020, 09:11

Il nuovo Dpcm ferma palestre e piscine: come si muove il popolo ponentino del fitness?

Le voci degli addetti ai lavori di Bordighera, Vallecrosia e Ventimiglia

Il nuovo Dpcm ferma palestre e piscine: come si muove il popolo ponentino del fitness?

L’ordinanza del nuovo Dpcm impone la chiusura di palestre e piscine fino al 24 novembre. Nell’estremo ponente gli amanti del fitness e i relativi gestori di strutture si impegnano per affrontare nuovamente la situazione cercando di coinvolgere nuovi iscritti e senza trascurare gli abbonati. La soluzione, al momento, restano i corsi online. Grazie al web è possibile accedere attraverso il sito delle palestre alle lezioni interattive. A Bordighera la palestra Just Fit prevede questo tipo di attività e resta a disposizione dei clienti: “Siamo chiusi come da decreto e non possiamo svolgere l’attività all’interno della struttura. L’idea è quella di effettuare lezioni all’esterno, attendiamo eventuali autorizzazioni del Comune, nel rispetto chiaramente di tutte le norme sanitarie. Sono attivi i corsi online, per adesso procediamo in questo modo”.

Avanzando verso Vallecrosia la situazione è analoga e la palestra Open Space propone lo stesso tipo di rimedio: “Stiamo attivando lezioni online così come abbiamo fatto durante il lockdown prima dell’estate. Aspettiamo novità per riprendere al più presto con le lezioni nella maniera consueta”.

Concludendo a Ventimiglia la musica non cambia e anche la palestra 'Beatbox crossfit Ventimiglia' ha adottato misure affini: “Procediamo con i corsi di allenamento all’aperto. Durante la settimana di controlli previsti dalle autorità non abbiamo ricevuto alcuna multa, non è stato riscontrato nessun problema. I clienti vogliono allenarsi e non perdere i soldi investiti, noi facciamo tutto quello che possiamo, applicando come sempre tutte le regole sanitarie prescritte dal governo. Andiamo avanti con i corsi all’aperto che possiamo però svolgere fino alle 18 ora in cui parte l’ultima sessione. Purtroppo a causa delle giornate che si accorciano dobbiamo fermarci perdendo tutta la porzione di clienti che frequentava soltanto dopo il lavoro, frontalieri compresi. Molti non vengono più. Attendiamo il 24 novembre con nessuna certezza, bensì con un punto di domanda”.

Nonostante le limitazioni il pianeta fitness continua a muoversi allenando tutti i muscoli, ’mens’ compresa.

Diego Lombardi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium