/ Attualità

Attualità | 10 settembre 2019, 08:30

Fondo assistenza sanitaria integrativa SAN.ARTI, la Confartigianato ne sottolinea l’importanza

Si tratta del Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i lavoratori dell’artigianato, e si rivolge ai lavoratori delle imprese che applicano i CCNL sottoscritti dalle parti istitutive.

Fondo assistenza sanitaria integrativa SAN.ARTI, la Confartigianato ne sottolinea l’importanza

 

 

La Confartigianato di Imperia ricorda che tutto il mondo dell’artigianato può godere di coperture sanitarie dedicate. Grazie a SAN.ARTI, anche i titolari di imprese artigiane, soci, collaboratori e loro familiari possono infatti contare sul rimborso del ticket del Sistema Sanitario Nazionale, nonché di una vasta gamma di prestazioni sanitarie in strutture convenzionate. 

La Confartigianato di Imperia è a disposizione in qualità di Sportello San.Arti. Si tratta del Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i lavoratori dell’artigianato, e si rivolge ai lavoratori delle imprese che applicano i CCNL sottoscritti dalle parti istitutive.

I destinatari sono:

·        imprenditori artigiani, titolari e legali rappresentanti delle imprese artigiane, con o senza dipendenti;

·        dipendenti di imprese artigiane;

·        soci di imprese artigiane;

·        collaboratori di imprese artigiane (familiari coadiuvanti, collaboratori a progetto, collaboratori occasionali);

·        titolari di piccole e medie imprese non artigiane che applicano i CCNL previsti all’articolo 2 del regolamento del Fondo, a condizione che abbiano lavoratori iscritti a San.Arti.

Ai fini dell’iscrizione dei familiari è obbligatorio iscrivere l’intero nucleo familiare. Possono essere esclusi dall’iscrizione al Fondo i familiari già coperti da altra Assicurazione/Fondo/Cassa/Ente di assistenza sanitaria integrativa.

Secondo quanto specificato dal regolamento del Fondo il nucleo familiare è da intendersi costituito da:

-     il coniuge o il convivente;

-     tutti i figli di età inferiore a 18 anni (con un reddito da lavoro inferiore a 6.000 euro lordi);

E’ prevista la possibilità di iscrivere i figli dai 18 anni ai 30 anni di età che versino in stato di inoccupazione/disoccupazione o comunque con un reddito da lavoro dipendente inferiore a 6.000 euro lordi.

La contribuzione dovuta per ciascun lavoratore è fissata in 10,42 euro al mese.    

Per maggiori informazioni è possibile contattare la Confartigianato presso la sede in corso Nazario Sauro 36 a Sanremo (tel 0184/524501). 

 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium