/ Attualità

Attualità | 09 aprile 2019, 07:14

Dal 14 aprile alla scoperta di Triora in e-bike, il consigliere Arnaldi "E' il futuro per chi pratica cicloturismo"

Per un paesino come Triora l'apertura di nuova attività non può che essere accolta positivamente, a maggior ragione se guarda verso il futuro, dimostrando come ci sia ancora chi voglia investire anche nell'entroterra.

Domenica prossima alle 15 sarà inaugurato 'Triora E-Bike rental e tours'. Si tratta di una nuova attività per il paese delle streghe che punta su incentivare un turismo green. L'apertura di Triora è figlia dell'esperienza di Walter Gennari ed Antonio Riso, due amici amanti dello sport e del paesino della Valle Argentina. La loro intenzione è stata accolta positivamente dall'amministrazione comunale che ne ha intravisto le potenzialità per arricchire la gamma di servizi offerti a chi viene in visita in questo paese dell'entroterra.  

La mobilità sostenibile ed il turismo vanno sempre più a braccetto. Un concetto apprezzato e sposato anche dal sindaco di Triora, Massimo Di Fazio. Il comune si sta interessando in questa direzione così come rimarcato anche in occasione dell'incontro sull'argomento nel Principato di Monaco, organizzato dall'associazione dei paesi Bandiera Arancione. 

Per un paesino come Triora l'apertura di nuova attività non può che essere accolta positivamente, a maggior ragione se guarda verso il futuro, dimostrando come ci sia ancora chi voglia investire anche nell'entroterra. Il nuovo negozio permetterà non solo l'affitto di biciclette con pedalata assistita ma proporrà anche dei tour alla scoperta del borgo e della natura che lo circonda. 

Il delegato allo sport Davide Arnaldi ha espresso grande apprezzamento per la novità che Triora si appresta ad ospitare: “Siamo felici di poter proporre sul nostro territorio anche questo servizio che unisce la pratica sportiva con l'amore per la natura. Credo che questo genere di mobilità attraverso le e-bike rappresenti il futuro per chi pratica il cicloturismo. Un modo per portare tutti, famiglie comprese, a godere delle bellezze del nostro territorio montano che ricordo essere parte del Parco naturale delle Alpi Liguri. Inoltre, questi mezzi sono un'opportunità soprattutto per chi non ha le gambe allenate. Così sarà possibile scoprire una Triora più intima, percorrendo sentieri e mulattiere, in completa autonomia ed a contatto con la natura”.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium