/ Attualità

Attualità | 15 gennaio 2019, 17:24

Messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale, quasi 3milioni di euro destinati alla provincia di Imperia

A Taggia e Bordighera i contributi più cospicui, 100mila euro. Molti di questi soldi andranno soprattutto a realtà dell'entroterra.

Taggia e Bordighera

Taggia e Bordighera

Messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale, a Taggia e Bordighera i contributi più sostanziosi, pari a 100mila euro. Ne dà notizia ANCI Liguria confermando che è stato adottato il decreto del ministero dell’Interno che attribuisce 400milioni di contributi ai Comuni con popolazione fino a 20mila abitanti per gli investimenti in questi campi.

Se a Taggia e Bordighera andranno le somme più grosse, non è andata male anche a molte altre realtà della provincia di Imperia. In particolare ai comuni piccoli del nostro entroterra. Infatti, altri contributi saranno così distribuiti:

- 70mila euro - a Camporosso, Diano Marina e Vallecrosia;

- 50mila euro - a Diano Castelo, Dolceacqua, Ospedaletti, Pontedassio, Riva Ligure, San Bartolomeo al Mare, Santo Stefano al Mare;

- 40mila euro - Airole, Apricale, Aquila Di Arroscia, Armo, Aurigo, Badalucco, Baiardo, Borghetto D'arroscia, Borgomaro, Caravonica, Castel Vittorio, Castellaro, Ceriana, Cervo, Cesio, Chiusanico, Chiusavecchia, Cipressa, Civezza, Cosio D'arroscia, Costarainera, Diano Arentino, Diano San Pietro, Dolcedo, Isolabona, Lucinasco, Mendatica, Molini Di Triora, Montalto Carpasio, Montegrosso Pian Latte, Olivetta San Michele, Perinaldo, Pietrabruna, Pieve Di Teco, Pigna, Pompeiana, Pornassio, Prela', Ranzo, Rezzo, Rocchetta Nervina, San Biagio Della Cima, San Lorenzo Al Mare, Seborga, Soldano, Terzorio, Triora, Vallebona, Vasia, Vessalico, Villa Faraldi.

I Comuni beneficiari del contributo sono tenuti ad iniziare l’esecuzione dei lavori entro il 15 maggio 2019. “Le amministrazioni potranno procedere agli affidamenti degli appalti di lavori, con le seguenti modalità, così come modificate dalla legge di Bilancio: con affidamento diretto anche senza previa consultazione di due o più operatori economici per importi fino a 40mila euro; con affidamento diretto previa consultazione per importi  da 40mila a 150mila euro; mediante procedura negoziata previa consultazione per importi da 150mila a 350mila euro.

Il provvedimento, previsto dalla legge di Bilancio 2019 (articolo 1, comma 107 legge 145/2018) porterà ai 224 Comuni della Liguria, 11milioni 70mila euro. Per la provincia di Imperia si parla di investimenti complessivi per 2milioni 840mila euro. Una cifra di tutto rispetto

Stefano Michero

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium