/ Attualità

Attualità | 11 luglio 2019, 18:28

Sanremo: Aurelia sempre a senso unico alternato a La Vesca, il Comune ha convocato Anas e Regione

La richiesta è stata inviata nei giorni scorsi dal Comune all’Anas, ma anche alla Regione, per un incontro in cui trovare le basi per una soluzione definitiva ai problemi statici della zona.

Sanremo: Aurelia sempre a senso unico alternato a La Vesca, il Comune ha convocato Anas e Regione

Da alcuni mesi è stato istituito un senso unico alternato regolato da semaforo, sulla Statale Aurelia all’altezza dell’intersezione con via Duca D’Aosta, poco dopo la zona de ‘La Vesca’. Questo per consentire una serie di interventi, propedeutici alla messa in sicurezza del muro sovrastante e della strada stessa.

Ma, più volte i residenti di Sanremo ed Arma di Taggia, hanno lamentato la presenza del senso unico alternato, con un cantiere che è però fermo da settimane, con la formazione di lunghe code in entrambi i sensi di marcia, soprattutto nei momenti di maggior transito delle auto. Moltissime le lamentele di automobilisti e residenti della zona, che non riescono a capire cosa stia accadendo al cantiere.

Fatto salvo che i lavori sono dell’Anas e che quindi il Comune può solamente sollecitare l’ente statale a riprenderli o a rimuovere eventualmente il senso unico alternato, da palazzo Bellevue è partita una richiesta diretta per la convocazione di un tavolo di concertazione tra enti. La conferma arriva dall’Assessore ai Lavori Pubblici, Massimo Donzella.

La richiesta è stata inviata nei giorni scorsi dal Comune all’Anas, ma anche alla Regione, per un incontro in cui trovare le basi per una soluzione definitiva ai problemi statici della zona. E’ una situazione che sicuramente va al di là del problema specifico, relativo ai lavori che si sono svolti fino ad alcune settimane fa. La zona è sempre stata franosa e gli anziani hanno raccontato di un convento che era addirittura sprofondato in mare più di cento anni fa.

Servono interventi strutturali a salvaguardia della collina di via Duca D’Aosta, dell’Aurelia, della sottostante pista ciclabile, ma tutto deve partire a monte con lavori che interessino l’intera collina. Negli ultimi anni il Comune ha speso oltre 100mila euro per la sistemazione dell’aerea ma, secondo i tecnici di palazzo Bellevue, servono diversi milioni di euro per un intervento definitivo. Proprio per questo ci vogliono molti soggetti e, per questo è stato chiesto il tavolo concertativo. Alla lettera del Comune, almeno per ora, nessuno ha risposto.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium