/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | venerdì 05 ottobre 2018, 16:22

Il Sindaco e i licei di Ventimiglia a Nizza per parlare di Europa, Ioculano "Bilinguismo obbligatorio nelle aree di confine come la nostra"

"Se veramente vogliamo dare un impulso all'attaccamento e al sentimento di vicinanza dei cittadini verso l'Unione Europea bisogna che essa riesca a dare delle risposte concrete a situazioni attuali con politica estera e militare comune."

Il Sindaco e i licei di Ventimiglia a Nizza per parlare di Europa, Ioculano "Bilinguismo obbligatorio nelle aree di confine come la nostra"

Una giornata con le scuole per parlare di Europa, di come funziona e di come la si vorrebbe. Questa mattina a Nizza si è tenuto un incontro con i licei di Ventimiglia e Nizza, il Sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano, l'eurodeputato francese Jean Marie Cavada, l'Assessore di Nizza Laurence Navalesi e il console d'Italia a Nizza Raffaele De Benedictis su "Cittadinanza e integrazione europea. Formazione, lavoro, mobilità. L'UE e le regioni Transfrontaliere". Un'occasione unica per gli studenti per capire il funzionamento di questa istituzione.

Il sindaco di Ventimiglia, pur avendo dichiarato di essere un europeista convinto e di dover molto all'Europa per la sua formazione (ha citato le esperienze estere dell'Erasmus ed Erasmus Placement), ha espresso una posizione critica sull'operato della UE e riguardo alla preponderanza dei reciproci interessi nazionali: "Se veramente vogliamo dare un impulso all'attaccamento e al sentimento di vicinanza dei cittadini verso l'Unione Europea bisogna che essa riesca a dare delle risposte concrete a situazioni attuali con politica estera e militare comune; non si tratta solo di dare risposte necessarie in materia di immigrazione, ma di agire su svariati aspetti del nostro vivere quotidiano, dai trasporti alla formazione.

Dobbiamo insistere sul bilinguismo obbligatorio sulle aree di frontiera come la nostra. Pietro Calamandrei diceva che la Costituzione per vivere ha bisogno ogni giorno di combustible, così l'Europa deve ogni giorno essere alimentata da nuova linfa".

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore