/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | lunedì 20 agosto 2018, 11:17

Sanremo: operazione Fondali Puliti, ritorno dei sommozzatori nel porto vecchio (FOTO e VIDEO)

Era attesa anche la partecipazione dei diving e di cittadini volontari ma qualcosa evidentemente non ha funzionato a dovere nella macchina organizzativa.

Operazione Fondali Puliti nel porto vecchio di Sanremo. Dopo l'incursione del 22 maggio scorso, questa mattina è stata ripetuta l’iniziativa nata dalla collaborazione della Capitaneria di Porto sanremese, con il Comune matuziano e la fondamentale azione dei sommozzatori del V° Nucleo Sub della Guardia Costiera di Genova. 

VIDEOSERVIZIO


Era attesa anche la partecipazione dei diving e di cittadini volontari ma qualcosa evidentemente non ha funzionato a dovere nella macchina organizzativa. Nonostante questo si è rivelato importante l’apporto dei Consoli del Mare che dalle prime ore del mattino hanno passato al setaccio le banchine del porto raccogliendo numerosi sacchi di rifiuti. 

Che cosa c’è sul fondo del porto vecchio? Purtroppo il frutto dell’inciviltà di troppe persone. Oltre ai rifiuti portati in mare dalla mareggiate, ci sono anche molti altri oggetti finiti lì per mano dell’uomo. Per lo più si tratta di transenne e altri rifiuti ferrosi ma anche nasse e ben altro.

L’intera operazione si è svolta sotto la supervisione del comandante della Capitaneria di Porto di Sanremo, il T.V. Vincenzo Fronte insieme al comandante dei sommozzatori genovesi, il T.V. Andrea Doria. Con loro anche i rappresentanti dell’amministrazione comunale sanremese, gli assessori Mauro Menozzi e Marco Sarlo, insieme alla consigliera comunale Giovanna Negro. 

 Il personale degli uffici comunali e di Amaie Energia ha proceduto a raccogliere i rifiuti individuati dai sommozzatori. Questi ultimi hanno individuato gli oggetti, li hanno collegati a delle sacche d'aria e li hanno quindi ancorati ad un braccio meccanico collegato ad un camion che ha poi proceduto ad issarli fuori dall'acqua spostandoli nel cassone. 

Un’operazione lunga svariate ore e purtroppo non sufficiente ad eliminare il problema ma un passo avanti per un porto che sia un po’ più pulito. Questo tipo di attività vengono fatte nella speranza che la cittadinanza e gli utenti di questo spazio assumano una consapevolezza su questa problematica ed un maggiore senso civico.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore