/ Al Direttore

Al Direttore | 22 maggio 2018, 15:06

Francobollo dedicato all'ammiraglio di Sanremo Angelo Iachino, la richiesta di Andrea Gandolfo al Ministro dello Sviluppo Economico

Il testo della lettera inviata all'On. Carlo Calenda

Angelo Iachino

Angelo Iachino

Lo storico Andrea Gandolfo rende noto di aver inviato una lettera oggi al Ministro dello Sviluppo Economico On. Carlo Calenda, in merito alla sua proposta di dedicare un francobollo all'ammiraglio di Sanremo Angelo Iachino, l'anno prossimo, in occasione del 130° anniversario della sua nascita. Ecco il testo:

Alla Cortese Attenzione
del Signor Ministro dello Sviluppo Economico
On. Carlo Calenda

Egregio Signor Ministro,

     in merito alla programmazione delle emissioni filateliche per l'anno prossimo, vorrei gentilmente sottoporre alla Sua cortese attenzione la mia proposta di dedicare un francobollo, nel 2019, in occasione del 130° anniversario della nascita, che cadrà il 24 aprile, alla figura dell'ammiraglio sanremese Angelo Iachino, nato a Sanremo, in provincia di Imperia, il 24 aprile 1889, e deceduto a Roma il 3 dicembre 1976. L'ammiraglio Iachino, che non merita certo presentazioni, è stato il comandante supremo della flotta italiana in mare dal dicembre 1940 all'aprile 1943, dirigendo le operazioni della guerra navale italiana nel Mediterraneo negli anni cruciali del secondo conflitto mondiale. Nel dopoguerra, lasciato il servizio attivo, si è dedicato a scrivere un'accurata memorialistica riguardante il suo periodo di comando in guerra. Per i meriti conseguiti nel corso della sua lunga e prestigiosa carriera nelle forze armate è stato insignito di due medaglie d'argento al valor militare, una croce di guerra al valor militare e una croce al merito di guerra. Per tali motivi penso quindi che l'ammiraglio Iachino meriti ampiamente di essere ricordato in un francobollo, l'anno prossimo, in occasione del 130° anniversario della sua nascita. Sperando che la mia proposta possa essere da Lei favorevolmente accolta, e in attesa di un Suo cortese cenno di riscontro alla presente, mi è gradita l'occasione per porgerLe i miei distinti saluti.

Dott. Andrea Gandolfo.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium