/ Al Direttore

Al Direttore | 09 luglio 2021, 12:34

Ventimiglia: nuovo porto a Cala del Forte, un lettore loda Monaco ma punta il dito sulle amministrazioni passati e presenti

Michele spiega che "uscito dal tunnel è bastato guardare lo stato delle palme e delle aiuole per demoralizzarsi... Capisco che non é facile ma mi auguro vivamente un rapido cambio di passo"

Ventimiglia: nuovo porto a Cala del Forte, un lettore loda Monaco ma punta il dito sulle amministrazioni passati e presenti

"Egregio Direttore

Sono completamente d’accordo con quanto espresso dal lettore Antonio Longordo riguardo al nuovo porto di Ventimiglia. Domenica ho fatto visita al nuovo porto (complimenti a Monaco..). Sono arrivato attraverso il tunnel e poi sono andato in passeggiata a Borgo San Giuseppe. E' bastato guardare lo stato delle palme e delle aiuole per demoralizzarsi… completamente ricoperte da foglie secche (…non potate da anni…) e le aiuole alla base delle piante praticamente inesistenti (un ammasso di terra informe e sporca e senza alcun bordo per contenerla).

Come al solito qualcuno dirà che non é niente grave e che c’é di peggio (..di sicuro) ma a me sembra comunque una grande mancanza di rispetto non solo per Monaco che ha investito milioni per il porto ma anche per proprietari degli stabilimenti balneari che hanno investito soldi loro per rinnovare i locali (sono praticamente tutti nuovi…complimenti anche a loro..). Cari amministratori, mettetevi nei panni dei milionari e fortunati possessori di Yacht o anche solo in quelli dei loro capitani o equipaggi….che cosa li dovrebbe spingere a fare un giro oltre i confini del porto?

Se il problema é la solita mancanza di soldi, per recuperare un po’ di ‘cash’ basterebbe incominciare a multare le macchine in divieto di sosta (e che non mancano mai a Ventimiglia)… basta cominciare da Piazza della Costituente (nulla é cambiato per quanto riguarda la circolazione ed il parcheggio selvaggio) per finire con le centinaia di auto (soprattutto francesi) che si parcheggiano su ambo i lati della strada principale per andare a prendere la tintarella sulla spiaggia delle ‘Calandre’ (mai visto dare una multa..) oppure multare chi getta i mozziconi (30 euro a mozzicone..) oppure chi con pulisce gli escrementi…mai visto dare una multa.. mai !!!

Da quanto vedo ho l’impressione che le amministrazioni comunali (di destra o di sinistra che siano) vogliano tenere il piede in 2 scarpe, ovvero avere i benefici delle ricadute legate al porto o ai futuri investimenti e mantenere lo status-quo per quanto riguarda la gestione corrente della città (ovvero non disturbare e non irritare nessuno per il quieto vivere.. e non perdere voti..). Purtroppo le 2 cose non possono andare d’accordo e soprattutto non daranno nessun risultato positivo e duraturo (…..purtroppo). Se si vuole veramente cambiare la città, qualcuno sicuramente dovrà cambiare mentalità e perdere le cattive ‘abitudini’…

Capisco che non é facile ma mi auguro vivamente un rapido cambio di passo.

Michele".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium