/ Cronaca

Cronaca | 03 maggio 2021, 08:11

Anche la Costa Azzurra in marcia verso la normalità… o quasi: il coprifuoco rimane fino alla fine di giugno

Il percorso scandito da quattro tappe e dal pass sanitario. Turisti stranieri ammessi a partire dal 9 giugno col pass sanitario. Dal 19 maggio il coprifuoco alle 21

Anche la Costa Azzurra in marcia verso la normalità… o quasi: il coprifuoco rimane fino alla fine di giugno

Inizia oggi un 'lungo' percorso per l’uscita dall’emergenza, scandito da delle tappe che, se non interverranno fatti negativi e la curva epidemica continuerà a scendere, assicureranno alla Francia il ritorno alla normalità (o quasi…)  a partire dal 30 giugno prossimo. 

Prima tappa - 3 maggio 2021

  • Coprifuoco invariato alle ore 19;
  • Lavoro a distanza confermato nelle medesime condizioni di prima;
  • Nessuna modifica per quanto concerne il commercio;
  • Riapertura delle scuole secondarie al 50% per quanto concerne le classi terza e quarta;
  • Riapertura dei licei al 50%;
  • Non è più necessaria l’attestazione per gli spostamenti durante la giornata;
  • Non esistono più restrizioni per gli spostamenti fra regioni.


Seconda tappa – 19 maggio 2021

  • Coprifuoco spostato alle 21;
  • Lavoro a distanza confermato nelle medesime condizioni di prima;
  • Riapertura dei commerci, nello stretto rispetto delle norme e dei gesti barriera;
  • Riapertura dei dehors, ad ogni tavolino non più di 6 persone;
  • Riapertura dei musei, teatri, cinema, monumenti, sale da spettacolo con il pubblico seduto, limite di 800 persone all’interno e 1.000 all’estero;
  • Riapertura delle strutture sportive all’aperto ed al chiuso, limite di 800 persone all’interno e 1.000 all’estero;
  • Ripresa delle attività sportive sia al coperto, sia al chiuso con specifici protocolli;
  • Vietati assembramenti di più di 10 persone.


Terza tappa – 9 giugno 2021

  • Coprifuoco spostato alle 23;
  • Maggiore flessibilità nel lavoro a distanza;
  • Riapertura di bar e ristoranti con un massimo di 6 persone per ogni tavolino;
  • Possibilità di accogliere fino a 5 mila persone nei luoghi di cultura e nelle strutture sportive, munite di pass sanitario;
  • Riapertura delle palestre con possibilità della pratica sportiva anche per gli sport di contatto solo all’aperto e senza contatto al chiuso;
  • Riapertura di fiere e saloni con la possibilità di accogliere fino a 5.000 persone munite di pass sanitario;
  • Ingresso dei turisti stranieri con pass sanitario.


Quarta tappa – 30 giugno 2021

  • Fine del coprifuoco;
  • Fine delle limitazioni sulla capienza (tenuto conto della situazione sanitaria locale) per le strutture che ricevono il pubblico. Mantenimento dei gesti barriera e del distanziamento personale;
  • Possibilità di accedere a tutti gli eventi anche in numero superiore a 1.000 persone sia all’esterno, sia al chiuso (pass sanitario obbligatorio);
  • Limite massino delle persone presenti agli eventi determinato dalla situazione sanitaria locale;
  • Le discoteche resteranno chiuse.


Il pass sanitario sarà digitale, disponibile sull’applicazione “TousAntiCovid” a partire da inizio giugno. Sarà attivato dall’avvenuta vaccinazione e da un test negativo. I certificati cartacei saranno in ogni caso ritenuti validi.

Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium