/ Economia

Economia | 26 marzo 2020, 09:48

Soundbar: una soluzione pratica

I nuovi televisori 4K con funzioni smart hanno rivoluzionato il modo di concepire l’intrattenimento domestico, ma tutti i modelli sul mercato hanno un difetto comune: il suono. Per forza di cose all’interno di una scocca così sottile è difficile inserire speaker potenti

Soundbar: una soluzione pratica

I nuovi televisori 4K con funzioni smart hanno rivoluzionato il modo di concepire l’intrattenimento domestico, ma tutti i modelli sul mercato hanno un difetto comune: il suono. Per forza di cose all’interno di una scocca così sottile è difficile inserire speaker potenti, infatti solitamente i chip audio dei moderni televisori prediligono i dialoghi e le frequenze alte, lasciando completamente isolati i bassi. La profondità sonora è di bassissimo livello, cosa che a volte può far storcere il naso, specialmente quando si vede un film spettacolare in 4K o si gioca a un videogame tripla A di ultima generazione.

Ci sono ovviamente diversi sistemi per poter potenziare l’audio del televisore, gli utenti più fortunati con una stanza o un salotto ampio infatti puntano sugli home theatre. Gli impianti Surround ormai non sono più così inaccessibili come qualche anno fa, ma rimangono comunque molto ingombranti. D’altronde bisogna pensare che un home theatre è composto da diverse casse da sistemare accuratamente nei diversi angoli dell’ambiente per poter creare l’effetto surround.

La richiesta sempre più alta di smart TV da parte degli utenti ha portato le varie ditte produttrici del settore dell’intrattenimento a ideare una nuova soluzione per poter garantire un sonoro decente: la Soundbar.

Di cosa si tratta?

La Soundbar non è altro che uno speaker con due tweeter per le frequenze alte e medie. Si collega facilmente tramite cavo o via wireless e non richiede alcun tipo di particolare configurazione per poter funzionare. Si tratta di una soluzione ideale, al momento più apprezzata degli speaker in quanto si può sistemare per tutta la lunghezza della base del televisore senza occupare spazio.

La Soundbar non arriva alla qualità audio di un impianto home theatre ma alzerà nettamente il livello rispetto alle casse integrate del televisore. Uno dei suoi vantaggi principali sta nell’emulazione dell’effetto surround, sfruttando alcuni codec audio per creare un suono tridimensionale molto simile a quello prodotto da un home theatre.

Le Soundbar si possono trovare con prezzi diversi in base alla ditta produttrice e alla qualità sonora, ma se volete risparmiare il più possibile vi possiamo consigliare subito la LG sj4 che si distingue per il suo ottimo rapporto qualità/prezzo.

Soundbar e Subwoofer

Le Soundbar singole amplificano nettamente il suono del televisore, sebbene sui bassi possano comunque lasciare molto a desiderare. Per questo sul mercato ci sono modelli che vengono venduti con un subwoofer passivo a parte. Il subwoofer non è altro che uno speaker dedicato alla gestione delle frequenze basse che verranno nettamente potenziate, mentre la soundbar gestirà gli alti e i medi.

Lo svantaggio della combo Soundbar + Subwoofer sta nelle dimensioni molto ingombranti di quest’ultimo che dovrà essere sistemato sotto il mobile del televisore. Esistono anche dei modelli con subwoofer integrato, ma come potete immaginare sono venduti a un costo decisamente più alto.

Soundbar e comandi vocali

Recentemente i comandi vocali di Alexa, Siri e dell’assistente Google stanno spopolando, al punto che vengono integrati nella maggior parte dei nuovi dispositivi ed elettrodomestici. Le Soundbar di ultima generazione permettono di gestire tutte le funzionalità del dispositivo e del televisore attraverso i comandi vocali, si possono collegare al web per trovare playlist musicali, notizie sul meteo e tanto altro, basta semplicemente chiederlo.

Non manca la possibilità di collegare le Soundbar alla propria rete domotica per potersi interfacciare con tutta la casa e usare i comandi vocali per spegnere o accendere la luce, avviare la lavatrice o magari accendere i fornelli del piano a induzione. Si parla ovviamente di funzioni per un certo senso ancora sperimentali che vengono incluse solo nei dispositivi più costosi.

Soundbar e PC

Gli appassionati di PC gaming solitamente utilizzano un computer fisso, molto più potente e affidabile di un laptop quando si tratta di far girare i giochi più moderni. Non avendo le casse integrate, il PC necessita di speaker audio oppure di una Soundbar. Sul mercato ne esistono di ottima qualità, in grado di esaltare al massimo l’audio dei videogame e dei video su Youtube. Il punto debole di queste Soundbar sta nell’ascolto della musica sulle quali lasciano un po’ a desiderare a differenza delle coppie di speaker attivi o passivi.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium