/ Politica

Politica | 02 agosto 2019, 16:21

Sanremo: manca il numero legale al consiglio sulla 'Pascoli', la maggioranza punta il dito contro l'opposizione “Più della metà erano assenti al momento della chiamata”

“Quando la minoranza richiede un consiglio monotematico ha la responsabilità e il dovere morale di presenziare compattamente”

Il consiglio comunale di ieri sera

Il consiglio comunale di ieri sera

Sono state due sedute di consiglio comunale a dir poco calde quelle andate in scena ieri e l'altro ieri a Palazzo Bellevue. In discussione due argomenti a dir poco spinosi: gli equilibri di bilancio e la scuola 'Pascoli'.

Il tutto è culminato durante la seduta di ieri con la conclusione anticipata dell'assise per mancanza del numero legale, circostanza che ha ancor più acceso gli animi nel mondo della politica locale.

Oggi intervengono i consiglieri di maggioranza che, in una nota diffusa nel pomeriggio, commentano così quanto accaduto: “Riteniamo inaccettabile quanto successo ieri sera in consiglio comunale e il comportamento tenuto dall'opposizione o, più precisamente, da una parte di una essa. Quando la minoranza richiede un consiglio monotematico ha la responsabilità e il dovere morale di presenziare compattamente allo stesso. L'assenza del numero legale, dopo due ore e mezza di discussione, è invece maturata perché più della metà dei componenti della minoranza ieri non era presente in aula al momento della chiamata, fatto paradossale se si pensa che il monotematico di ieri sera era stato chiesto da loro”.

Un comportamento poco serio - aggiungono - se si considera anche che solo pochi minuti prima della verifica del numero legale un componente della minoranza aveva intimato in termini anche arroganti ad un dirigente in procinto di recarsi in bagno di restare seduto ad ascoltarlo. Dirigente che, lo ricordiamo, in quel momento si trovava sul posto di lavoro da oltre 12 ore. Una mancanza di rispetto e serietà che ricalca l'atteggiamento tenuto la sera prima, con la minoranza impegnata in due ore di ostruzionismo con il fine - come poi dichiarato direttamente da un consigliere di opposizione - di portare il consiglio comunale oltre le ore 24 per invalidare la pratica”.

Oggi assistiamo al maldestro tentativo da parte di alcuni consiglieri di minoranza di scaricare la loro responsabilità sulla maggioranza, che secondo loro avrebbe evitato il confronto - conclude la nota stampa - fatto non vero perché la richiesta del numero legale ieri sera è avvenuta dopo due ore e mezza di discussione, con diversi componenti della maggioranza che avevano prenotato l'intervento, dopo una lunga esposizione dell'assessore Donzella, in risposta ai quesiti posti dalla minoranza, ed una ancor più lunga disamina tecnica del Dirigente del settore Lavori Pubblici Danilo Burastero, che ha tra l'altro ben evidenziato il perché non si sia proceduto a chiudere il plesso 'Pascoli' prima della relazione tecnica definitiva protocollata a giugno, principale quesito sollevato dall'opposizione. Ci conforta parzialmente aver visto membri della minoranza prendere le distanze ieri sera dall'atteggiamento poco edificante tenuto da alcuni loro colleghi dell'opposizione. Speriamo possa essere d'auspicio per un futuro prosieguo dei lavori del consiglio comunale più corretto, più leale e soprattutto più utile per la collettività”.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium