/ Sport

Sport | 11 settembre 2019, 16:16

Dirigente in campo, insulti razziali e minacce all'arbitro: 2.500 euro di multa e una partita a porte chiuse per la Sanremese

La società ha annunciato ricorso contro la decisione del Giudice Sportivo

Un'immagine di Sanremese - Fezzanese (foto dalla pagina Facebook della Sanremese)

Un'immagine di Sanremese - Fezzanese (foto dalla pagina Facebook della Sanremese)

Il Giudice Sportivo ha comminato alla Sanremese Calcio una multa di 2.500 euro oltre alla disputa di una gara a porte chiuse.

La decisione riguarda l'ultima partita disputata domenica al “Comunale” durante la quale, come si legge nel comunicato della federazione,“un dirigente ha avuto indebito accesso al recinto di gioco al termine del primo tempo, i sostenitori hanno rivolto espressioni costituenti discriminazione per ragione di razza, nonché ingiuriose e gravemente intimidatorie all'indirizzo di entrambi gli assistenti, i propri sostenitori, in numero di 30 soggetti, al termine della gara, formato un'adunanza sediziosa fuori dagli spogliatoi causando ritardo all'uscita della Terna Arbitrale; Usciti gli Ufficiali di gara dallo spogliatoio, venivano fatti oggetto di espressioni gravemente minacciose ed ingiuriose da parte dei medesimi sostenitori. Gli stessi colpivano l'auto sulla quale viaggiava la Terna con pugni, calci e sputi mentre abbandonava l'impianto sportivo, costringendo le Forze dell'Ordine e scortarli fino all'ingresso in autostrada”.

La società, in merito alla decisione del Giudice Sportivo, ha annunciato ricorso. 
Così recita il comunicato stampa della Sanremese: “In riferimento alle decisioni del Giudice Sportivo (Comunicato Ufficiale 21 dell’11/09/2019 – Dipartimento Interregionale – Serie D – Girone A - 2° giornata di andata), la Sanremese Calcio comunica di aver incaricato i suoi legali di presentare ricorso”.

In allegato il comunicato della Federazione

Files:
 CU 21 2A (426 kB)

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium