/ COLDIRETTI INFORMA

In Breve

venerdì 06 dicembre
lunedì 02 dicembre
giovedì 31 ottobre
sabato 12 ottobre
martedì 08 ottobre
lunedì 07 ottobre
martedì 01 ottobre
giovedì 26 settembre
mercoledì 25 settembre

COLDIRETTI INFORMA | 11 settembre 2019, 11:07

Coldiretti Liguria: segno positivo per l'agroalimentare made in Italy, sempre più ricercate le eccellenze territoriali

“Nel panorama economico nazionale – affermano il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa - l’unico settore in crescita è quello agroalimentare"

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Il settore alimentare nazionale segna un aumento del 3,2% della produzione, risultato in forte controtendenza che attenua il flop su base annuale registrato in generale dall’industria (-0,7%): è questo il volano delle regioni Italiane, tra cui anche la Liguria, dove l’economia viene trainata dalle eccellenze del territorio, quali olio, vino ma anche frutta e verdura.

È quanto riporta Coldiretti Liguria nel commentare i dati Istat relativi alla produzione industriale nel mese di luglio, dai quali si evidenzia che l’alimentare è tra settori che crescono di più. In un quadro incerto per l’economia generale si tratta di un segnale importante per un settore trainante del Made in Italy che continua a crescere a livello nazionale e nelle esportazioni. La spesa alimentare è la principale voce del budget delle famiglie dopo l’abitazione con un importo complessivo di 244 miliardi ed è quindi un sensore sensibile dello stato di salute dell’economia.

“Nel panorama economico nazionale – affermano il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa - l’unico settore in crescita è quello agroalimentare: è il premio per gli sforzi fatti in tema di qualità e distintività delle nostre produzioni agricole che hanno permesso di consolidare, anche all’estero, il successo italiano. La Liguria è terra di eccellenze che vanno dal vino all’olio, dal miele ai formaggi, dalla verdura fino al pesce della nostra costa, e i dati relativi ai primi mesi del 2019, con un valore economico di oltre i 90 milioni di euro, confermano il buon andamento dell’export. A livello locale per ottimizzare la spesa, ottenere il miglior rapporto prezzi-qualità e aiutare il proprio territorio e l’occupazione, il nostro consiglio è quello di verificare l’origine nazionale, acquistare prodotti locali che non devono subire grandi spostamenti, e dove possibile comprare direttamente dagli agricoltori nei mercati Campagna Amica Liguria o presso le aziende”.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium