/ VITA DA MAMMA

VITA DA MAMMA | 17 febbraio 2019, 10:00

Vita da mamma: le feste di compleanno. Tanto lo sapete che prima o poi sarà il vostro turno

Fa piacere poter condividere gioie e dolori con le proprie “colleghe”, ma non fate l'errore di pensare alle feste che fino a qualche anno fa vi vedevano protagoniste come regine della pista. Fatevene una ragione: gonfiabili, truccabimbi e bimbi selvaggi is the new Cocoricò.

Vita da mamma: le feste di compleanno. Tanto lo sapete che prima o poi sarà il vostro turno

Le feste di compleanno degli amici dei vostri figli. Cosa c'è di "meglio"? Solo le feste di compleanno dei vostri figli, perché in questo caso sarete le uniche responsabili, oltre che le uniche a pulire disastri di dimensioni bibliche.

Ma andiamo per ordine. Tutto inizia quando accompagnate i vostri bambini all'asilo e intravvedete con la coda dell'occhio un biglietto dall'aria sospetta nel vostro spazio per le comunicazioni. Con la fretta di far entrare i bimbi in orario non ci fate caso, ma quando uscite lui è ancora lì ad aspettarvi.

E già sapete che o sarà un sollecito di pagamento o un invito.

Cerchiamo di parlare chiaro: tutte (credo) le mamme sono felici quando i propri figli vengono invitati alle feste dei compagni perché vuol dire che socializzano, che si trovano bene, che hanno amici. Ed è tutto molto bello fino a quando non vi giunge come un flash il ricordo di altre feste: orde barbariche di quatrenni e cinquenni che si trasformano nei gormiti del male tra un gonfiabile e l'altro, mentre voi ne perderete traccia e controllo.

L'atteggiamento delle mamme veterane è sempre quello di lasciar correre: “Finché non lo sento piangere davvero lo lascio fare perché sono solo capricci” ed è così fino a quando il bimbo in questione non arriva con lacrime vere e con un dente rotto (si spera sempre sia il suo) in mano.

Le madri meno esperte sono quelle che non spengono mai il “cerca-bambino”: non li mollano né nella piscina alta 2 centimetri e piena di palline di plastica, né tanto meno su cavallo a dondolo. E sul tappeto elastico? Vanno con loro ovviamente.

Generalmente però si creano i soliti gruppi di mamme, quelle chiacchierone, quelle disperatamente stanche, quelle che parlano di cucina e quelle che ascoltano e non dicono una parola in tre ore perchè sotto shock. Il tutto mentre la mamma organizzatrice gira come una scheggia impazzita tra il rinfresco, l'accoglienza di amici e parenti e la perenne preoccupazione della torta, che affligge tutte.

La mamma che organizza la riconosci anche se non fai parte della festa: è quella che si era fatta la piega ai capelli ma una volta entrata all festa sembra essersi pettinata con i petardi. E' talmente stanca che spesso cammina a testa bassa e con il fiatone, nemmeno fosse una reduce di "The Walking dead".

Attenzion però: quando arriva il momento della torta la mamma che festeggia si esclissa. Nessuno è ancora riuscito a capire cosa succeda in quel lasso di tempo che inizia con le foto di rito e lo scartamento dei regali, ma la mamma scompare. Riappare quasi a fine festa per rimettere tutto a posto, raccattare quanto di papabile possa portare a casa come cena, perché con le forze in dotazione non sarebbe in grado nemmeno di preparare il finto piatto che a volte “vende” ai figli come prelibatezza di Carlo Cracco: latte e biscotti.

Le feste di compleanno sono momenti unci per i vostri bambini, che ricorderanno per tutta la vita, tra botte, risse, cadute dallo scivolo gonfiabile gigante, ansia del mago e a volte truccabimbi troppo avveneristici, ma per loro rimane sempre un evento strepitoso: un capodanno tutto l'anno.

Per le mamme....fa piacere poter condividere gioie e dolori con le proprie “colleghe”, ma non fate l'errore di pensare alle feste che fino a qualche anno fa vi vedevano protagoniste come regine della pista. Fatevene una ragione: gonfiabili, truccabimbi e bimbi selvaggi is the new Cocoricò.

---------------------------------------------------------------------------------------------

Vuoi rimanere informato sui nostri articoli di “Vita da mamma” e dire la tua? Iscriviti al nostro servizio gratuito. Ecco come fare:

1- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero  348 095 4317

2- inviare un messaggio con il testo MAMMA

La doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.

I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro. Sanremonews.it  li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.

Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MAMMA sempre al numero 0039 348 0954317

Stefania Orengo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium