/ SPORT

SPORT | 23 agosto 2014, 11:32

Dopo Seppi arriva anche Volandri, un altro campione sceglie il Bordighera Lawn Tennis Club 1878

Questa volta a scegliere il circolo della Riviera è addirittura Filippo Volandri, uno dei giocatori che hanno scritto la storia del tennis azzurro negli ultimi dieci anni.

Dopo Seppi arriva anche Volandri, un altro campione sceglie il Bordighera Lawn Tennis Club 1878

 

Il novero di campioni che frequenta il Bordighera Lawn Tennis Club 1878 cresce ancora. Questa volta a scegliere il circolo della Riviera è addirittura Filippo Volandri, uno dei giocatori che hanno scritto la storia del tennis azzurro negli ultimi dieci anni.

Livornese classe 1981, Volandri è stato numero uno d’Italia dal 12 maggio 2003 al 17 settembre 2007, periodo in cui ha raggiunto un best ranking di numero 25 e conquistato due titoli nel circuito maggiore Atp: St. Polten nel 2004 e Palermo due anni più tardi. Di lui però si ricorda soprattutto la semifinale del 2007 agli Internazionali d’Italia, quando sulla terra del Foro Italico regalò emozioni uniche ai tifosi italiani, facendosi strada dopo aver battuto anche l’allora numero uno del mondo Roger Federer.

Oggi invece, a causa di una prima parte di stagione con più sconfitte che vittorie, il toscano è scivolato alla posizione numero 148 della classifica mondiale, e ha bisogno di recuperare fiducia e motivazioni per provare a ripartire. Da qui la scelta di interrompere la storica collaborazione con Fabrizio Fanucci, l’allenatore che l’ha accompagnato sin dai primi passi della sua carriera, diventando a tutti gli effetti un secondo padre. Per sostituirlo, Volandri ha deciso di puntare su Cristian Brandi, coach del team di Riccardo Piatti, già impegnato al seguito di Marco Cecchinato e Alessandro Giannessi. Due giovani che come Volandri competono principalmente a livello Challenger e prediligono la terra battuta: le condizioni ideali per formare un gruppo di lavoro di alto profilo.

“Siamo felici di poter accogliere un giocatore del calibro di Filippo”, spiega Maurizio Massaccesi, presidente del circolo di Bordighera. “In carriera ha battuto una valanga di campioni, compresi i fab four: Federer, Nadal, Djokovic e Murray. È sicuramente uno dei tennisti italiani più rappresentativi nel mondo, e il suo arrivo rappresenta per noi l’ennesimo motivo d’orgoglio. In soli tre anni abbiamo realizzato qualcosa di impensabile”. Come accennato, Volandri si allenerà col gruppo guidato da Brandi, e sarà quindi a Bordighera soprattutto nei mesi invernali, per la preparazione in vista della stagione 2015.

“Cercheremo di farlo sentire a suo agio come tutti gli altri giocatori passati da noi – prosegue Massaccesi – nella speranza che anche lui riesca a trovare le condizioni ideali per allenarsi nel migliore dei modi. Sarà fondamentale se vorrà provare a tornare sulle posizioni di classifica che gli competono”. Con il 33esimo compleanno alle porte non sarà facile, ma il tennis è pieno d’esempi di giocatori che continuano a vincere oltre i trent’anni d’età. Quanto a talento e predisposizione al lavoro, Volandri ha ben poco da invidiare anche ai migliori, ragion per cui una rinascita è tutt’altro che impossibile. A Cristian Brandi e allo staff del Bordighera Lawn Tennis Club 1878 spetta ora il compito di indicargli la strada.

 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium