/ Visti da Qui

Visti da Qui | 11 febbraio 2024, 21:19

La finale del Festival di Sanremo piena di emozioni e divertimento

Una riflessione proposta dell'istituto Tecnico Turismo Ruffini Aicardi Di Valle Armea, che collabora con la nostra testata in un progetto con gli allievi legato al Festival di Sanremo

La finale del Festival di Sanremo piena di emozioni e divertimento

La finale del 74° Festival di Sanremo si è aperta in modo trionfante con l'inno di Mameli suonato dalla banda dell'esercito.

È dopo le prime quattro esibizioni che entra in scena il nostro attesissimo Fiorello, che con la sua performance del brano di Domenico Modugno ai passi di danza di Michael Jackson, ha agitato l'anima del Festival fin dall'inizio. Una figura "tutta led" che si muove nel buio della sala, accompagnata dai "Light Balance", compagnia di ballo ucraina, già conosciuta grazie al programma “Italian’s got talent”. 

Tananai scende dalle scale dell'Ariston per raggiungere piazza Colombo, dove si esibirà sul palco del Suzuki stage con il singolo "Tango", portato l'anno scorso al Festival.

Toccante il momento dedicato al ricordo della strage delle Foibe, il cui anniversario ricorreva ieri. L'omaggio è stato reso sulle note del brano "Io che amo solo te" del cantautore Sergio Endrigo.

E poi l'esibizione di Roberto Bolle, che ha portato con sé un po' della Spagna ballando il Bolero, tipica danza spagnola.

Entra sul palco Gigliola Cinquetti con il brano “Non ho l’età” che festeggia i 60 anni dalla sua uscita.

In collegamento dalla crociera Costa Smeralda si dà il ritorno a Tedua che canta per noi il brano “Red lights”. 

In ultimo, a concludere il cerchio di ospiti della settimana del Festival 2024, vi è Luca Argentero, “il doc” più amato d’italia.

Che bello è stato accogliere sul palco di Sanremo i Light Balance! Questa compagnia di ballo ha riempito la sala di luce e colore. Il fatto di far venire direttamente da Kiev questi giovani ragazzi, è stata sicuramente un'ottima scelta per supportare gli avvenimenti che stanno accadendo in questo momento in Ucraina. 

Grazie di essere stati con noi durante questo percorso incentrato sugli ospiti che hanno dominato la scena nelle serate di questo 74° Festival! 

 



Redatto dagli studenti dell'istituto Tecnico Turismo Ruffini Aicardi Di Valle Armea

Articolo scritto da: Aurora Colonna, Aurora Kadrimi, Alice Morlacchetti. 

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium