/ Attualità

Attualità | 19 marzo 2023, 07:11

Arma di Taggia e motocross, Gaia Oddo torna con un nuovo team, "Tanto Mondiale e tutto l'Italiano. La Tappa dell'Enduro? Occasione per il territorio"

La nuova stagione, il team e poi anche il legame con il territorio. Dall'anno scorso tante aziende locali hanno investito su Gaia Oddo.

Arma di Taggia e motocross, Gaia Oddo torna con un nuovo team, "Tanto Mondiale e tutto l'Italiano. La Tappa dell'Enduro? Occasione per il territorio"

Arma di Taggia e motocross, ovvero Gaia Oddo. La giovane pilota della classe 250 si presenta ai nastri di partenza della stagione sportiva 2023 con tante novità, a partire da un nuovo team. 

 

Il videoservizio in spiaggia ad Arma di Taggia

 

GF4 Motorsport

GF4 Motorsport, ovvero Gaia Oddo e Gaia Franchi, portabandiera del mondo cross al femminile. Per Oddo, appena 21 anni, numero 47, un 2022 in positivo alle spalle e tanta voglia di mangiarsi il mondiale nel nuovo anno. È qui che punta il team con tante gare messe a calendario. "Abbiamo fatto un po' di passi avanti dall'anno scorso. Il nuovo team ci consente di unire un po' le forze e stare insieme grazie agli sponsor che ci permettono di partecipare a più gare e di più alto livello" - ci racconta Gaia Oddo. 

2023, via alla nuova stagione

"Nel 2022 nel campionato italiano ho dato il meglio di me alla fine: ho chiuso la penultima gara decima e l'ultima nona e ho portato a casa un quindicesimo posto e visto il livello è stato abbastanza buono. È andata meglio nel regionale, lombardo, dove ho chiuso al quarto posto. - sottolinea - Quest'anno partiamo dal Veneto e poi ci sarà il mondiale in Sardegna dove speriamo di qualificarci e quindi la Svizzera. Abbiamo messo tante gare nel Mondiale e poi c'è anche tutto l'Italiano dove quest'anno quattro tappe saranno con il Prestige". 

L'attenzione anche degli sponsor locali

Importante lo slancio offerto dagli sponsor. Sulla pilota armese c'è più attenzione sia dalle aziende che gravitano nel mondo motociclistico, sia da parte delle imprese locali. "Per la moto (una Honda Crf 250) ci siamo appoggiati a Red Moto Italia che ci ha permesso di fare un grande passo avanti. - afferma Gaia Oddo - A livello locale hanno investito su di me anche diverse aziende della zona, come ad esempio il Clipper di Arma. Avere gente di qua che ti stimola e ti dà un grande aiuto, è davvero un piacere. Sono tanti li ringrazio tutti e speriamo di fargli fare bella figura". 

Da pilota di cross a tifosa di enduro, "Il Mondiale? Grande occasione per far conoscere il territorio"

Abbiamo incontrato Gaia Oddo in spiaggia ad Arma di Taggia non per caso. La località del ponente ligure avrà l'onore di ospitare la prima tappa del Mondiale di Enduro (31 marzo - 2 aprile) e il litorale sabbioso armese sarà proprio uno dei protagonisti. "Viviamo in un posto magnifico, uno dei posti migliori per fare enduro. - dice Gaia Oddo - La settimana scorsa ad esempio c'è stata la prima tappa degli Internazionali d'Italia ad Andora e si continuerà con il Mondiale qui ad Arma di Taggia. È una grandissima occasione per far conoscere il nostro paese con delle speciali che partono dalla spiaggia e vanno a finire sulle montagne. Sono contenta perchè qui in zona si inizia a far conoscere un po' di più lo sport legato ai motori". 

Per chi tiferai? "Tiferò per Francesca Nocera, ex crossista passata all'enduro e per i maschi, non saprei, ho tanti amici che lo praticano, dai... un po' per tutti" - conclude la giovane pilota di Arma di Taggia.

Stefano Michero

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium