/ Eventi

Eventi | 01 giugno 2021, 09:06

Ventimiglia: domani festa nel nome della solidarietà e della Costituzione italiana

In mattinata, al Palatenda di Bigauda, l'incontro tra le diverse religioni e le associazioni di volontariato, con la consegna dei premi ‘Testimone di Pace 2021’

Ventimiglia: domani festa nel nome della solidarietà e della Costituzione italiana

Una mattinata in cui si vogliono celebrare non solo la Repubblica Italiana e la sua Costituzione, ma fornire un chiaro segno di solidarietà, fratellanza e rispondere con atti positivi alla violenza, all’intolleranza e anche al silenzio che, in troppi casi, accompagna e fa seguito alla prevaricazione delle dignità e dei diritti altrui.

Domani la 'Scuola di Pace' di Ventimiglia, insieme alle altre organizzazioni di volontariato del territorio intemelio (Non solo Sport, ANPI Bordighera, ANPI Ventimiglia, Spes, Arci Provinciale, Ortinsieme, Chiese Valdesi del Ponente Ligure, Spes Cooperativa Sociale, Fratellanza Islamica, Auser Intemelia, Caritas Intemelia odv, Associazione XXV Aprile, Ture Nirvane, Cgil Imperia, P.E.N.E.L.O.P.E., Sezione Soci COOP Liguria di Ventimiglia, Spi Cgil) e con il sostegno di Coop Liguria, organizza al Palatenda di Bigauda, nel Comune di Camporosso la Festa della Repubblica nata dalla Resistenza 'La Costituzione Italiana, fondamento della solidarietà'.

Sarà una mattinata che riunirà, in gesti concreti e testimonianze, anime molto diverse tra loro ma tutte desiderose di operare nella stessa direzione, della pace e della solidarietà. Si comincerà alle 9,30, quando i rappresentanti delle diverse comunità religiose pianteranno simbolicamente un albero d’ulivo nell’iniziativa 'Il nostro domani è la fraternità'. Parteciperanno Mons. Antonio Suetta, vescovo della Diocesi di Ventimiglia-Sanremo; Hassan Taki, rappresentante della Fratellanza Islamica; Maurice Niddam, dell’Unione delle Comunità Israelitiche; Jonathan Terino, pastore della Chiesa Valdese; padre Denis Baykov, parroco della Chiesa Russa Ortodossa di Sanremo.

Alle 10 l’avv. Silvia Sciandra, ex vicesindaco di Ventimiglia, tratterà il tema 'I valori della Costituzione'. A seguire saranno previsti gli interventi delle associazioni di volontariato. Dalle 11,30 il giornalista Graziano Consiglieri intervisterà Hassan Taki, della Fratellanza Islamica, al quale sarà consegnata la Targa della Solidarietà, così come a Rashad Khan, della comunità bengalese. A seguire saranno intervistati Delia Bonuomo e Cedric Herrou, ai quali verrà consegnato il premio 'Testimone di Pace 2021', in quanto simboli delle persone che, di fronte alla sofferenza, non voltano gli occhi da un’altra parte. Oltre alla targa, ai duo testimoni di pace sarà consegnato un assegno di mille euro ciascuno, che gli stessi devolveranno ad associazioni o enti che si occupano fattivamente di volontariato e solidarietà.

Alle 12,30 è previsto un pranzo sociale, al costo di 10 euro a persona. Il ricavato sarà interamente devoluto alla Caritas Intemelia OdV che lo utilizzerà nel sostegno alla lotta contro la povertà.

"In tempi in cui la violenza e l’indifferenza sembrano poter soffocare la solidarietà e il sostegno a chiunque si trovi in situazioni di povertà e difficoltà – spiega il presidente della Scuola di Pace Luciano Codarri – questa giornata vuole essere la testimonianza fattiva di come la Costituzione Italiana si fondi su cardini fatti di solidarietà e sostegno reciproco e come questo fondamento imponga di operare per la pace e la fratellanza, con atti concreti".

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium