/ Economia

Economia | 01 febbraio 2021, 17:42

Imperia, sostegni all'imprenditoria femminile e giovanile: la Confartigianato al fianco delle aziende per agevolare l'accesso ai finanziamenti

Si tratta di un’occasione importante che prevede l’integrazione con una quota di finanziamento a fondo perduto non superiore al 20% delle spese ammissibili. Autorizzata la spesa di 10 milioni di euro degli anni 2020-2023

Imperia, sostegni all'imprenditoria femminile e giovanile: la Confartigianato al fianco delle aziende per agevolare l'accesso ai finanziamenti

La Confartigianato annuncia con soddisfazione che è stato pubblicato il Decreto Ministeriale del Ministero dello Sviluppo Economico relativo alle misure in favore della creazione di micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile. Un’occasione importante che prevede l’integrazione con una quota di finanziamento a fondo perduto non superiore al 20% delle spese ammissibili. Per questa finalità è stata autorizzata la spesa di 10 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020, 2021, 2022 e 2023. 

“La finalità è quella di contribuire a sostenere, su tutto il territorio nazionale, la creazione di micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile – ha commentato Liliana Allaria, presidente di Donne Impresa Confartigianato Imperia - garantendo migliori condizioni per l'accesso al credito, sotto forma di finanziamento agevolato, e la concessione di un contributo a fondo perduto”. 

“E’ un’occasione importante – ha aggiunto Cesare Castagno, presidente del Movimento Giovani di Confartigianato Imperia – soprattutto in questo difficile momento storico, legato all’emergenza sanitaria Covid, per dare speranza verso il futuro ed un nuovo impulso al mondo produttivo, agevolando la creazione di nuove realtà che possano essere pronte quando, speriamo prima possibile, terminerà la pandemia e l’economia potrà ripartire regolarmente”.

Il decreto attua quanto previsto dalla Legge di Bilancio per il 2020 andando a ridefinire le modalità di attuazione delle misure per l’autoimprenditorialità femminile e giovanile. Nello specifico è previsto: 

- l’accesso alla misura non solo per i giovani fino a 35 anni, ma anche alle donne indipendentemente dall’età;

- l’applicabilità a tutto il territorio nazionale; 

-solo la concessione di mutui agevolati a tasso zero, per investimenti fino a 1,5 milioni di euro (per singola impresa);

- la possibilità di presentare la domanda di accesso alle agevolazioni le imprese costituite al massimo da 12 mesi; 

- la possibilità di presentazione della domanda anche da parte di persone fisiche che intendono costituire una società; 

La Confartigianato di Imperia coglie l’occasione per ricordare che la legge di Bilancio per il 2021 ha previsto ulteriori misure per l’imprenditoria femminile attraverso la creazione di un Fondo a sostegno per l’impresa femminile con una dotazione di 20 mln. di euro per ciascuno degli anni 2021 e 2022. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi alla Confartigianato scrivendo una mail all’indirizzo credito@confartigianatoimperia.it oppure telefonando al numero 0184/524510.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium