/ Solidarietà

Solidarietà | 08 ottobre 2020, 07:14

“Un miglio in più di speranza”: il progetto made in Ventimiglia per aiutare le attività colpite dall’alluvione

Si raccolgono attrezzature e beni che possano essere utili a chi ha perso tanto, se non tutto

La copertina di “Ventimiglia, ventuno miglia: un miglio in più di speranza” (foto Mariani)

La copertina di “Ventimiglia, ventuno miglia: un miglio in più di speranza” (foto Mariani)

Ventimiglia, ventuno miglia: un miglio in più di speranza”, così si chiama il progetto nato nella città di confine per aiutare le attività che hanno perso tanto, se non tutto. Sono già molte le raccolte fondi per la città di confine ma, in questo caso, l’obiettivo è raccogliere attrezzature e beni da consegnare alle attività commerciali cittadine che ne hanno bisogno.

L’idea è di Elisa Amelia che, ai nostri microfoni, spiega così il progetto: “Sto spalando fango da giorni e ho visto che in molti si sono attivati per raccogliere fondi, sono ottime iniziative ma ho pensato che nelle cantine le persone hanno perso attrezzature e materiale, c’è tanta disperazione. Mi è così venuto in mente che si poteva fare una cosa diversa e raccogliere il materiale. Ora c’è tanto dolore, ma io ho una grande speranza e in qualche maniera si recupererà e mi sto attivando per trovare i magazzini nei quali sistemare le cose”. “Se qualcuno ha da donare qualcosa che non siano soldi - conclude Elisa Amelia - può contattarci sia via Facebook che via mail e noi ci attiveremo per far pervenire il materiale in base alle richieste”.
Al progetto, otre a Elisa Amelia, stanno prendendo parte: Marco Agosta, Gabriele Amarella, Daniele Pastorello, Nicolò Bonadonna, Enzo Di Marco, Giulia Dario, Monica Franco.

Chiunque volesse informazioni sul progetto “Ventimiglia, ventuno miglia: un miglio in più di speranza” può trovarle sulla pagina Facebook cliccando QUI o scrivere all’indirizzo mail ventimiglia21miglia@gmail.com .

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium