/ Eventi

Eventi | 04 aprile 2018, 15:41

Montecarlo: progetto da 2 mld di euro per rubare spazio al mare ed allargare il tracciato del Gran Premio di F1

Le conferme arrivano anche da ‘Palazzo’ dove si sarebbe pronti ad investire 2 miliardi di euro per andare a recuperare circa 25 ettari di spazio sul mare entro il 2025. Sette anni di lavori, quindi, per ‘allargare’ la zona a ridosso dell’ingresso del tunnel e, vicino alla curva del Portier.

Montecarlo: progetto da 2 mld di euro per rubare spazio al mare ed allargare il tracciato del Gran Premio di F1

Mancano le strade? Nessun problema, si ‘ruba’ spazio al mare. No, non è fantascienza ma solo il Principato di Monaco dove, dopo aver recuperato spazio allo specchio acqueo di fronte allo striminzito lembo di terra sulla Costa Azzurra per aumentare la metratura terrena, ora si sta pensando alla stessa cosa per modificare il tracciato del mitico Gran Premio di Formula 1.

E le conferme arrivano anche da ‘Palazzo’ dove si sarebbe pronti ad investire 2 miliardi di euro per andare a recuperare circa 25 ettari di spazio sul mare entro il 2025. Sette anni di lavori, quindi, per ‘allargare’ la zona a ridosso dell’ingresso del tunnel e, vicino alla curva del Portier. L’idea è quella di rendere sempre più accattivante un circuito che, in pratica non ha mai subito particolari modifiche, se non quella della zona dei box, allargata radicalmente su espressa richiesta della federazione internazionale, che aveva bisogno di maggiori spazi.

Il Principato ha confermato che è allo studio un progetto di massima per allargare l’ingresso del tunnel, ma che lo stesso è ancora allo stato embrionale. Si sa che, però, a Montecarlo è molto più semplice che in altre località attuare progetti di questo genere. Nel Principato si guarda esclusivamente alla produttività economica degli stessi e, come l’allargamento in mare a scopi immobiliari, anche quello per la Formula 1 potrebbe trovare consensi e, soprattutto, investito pronti a mettere sopra il denaro.

A pochi chilometri dal confine italo-francese, Montecarlo è da sempre ‘invidiato’ dalle località turistiche del ponente ligure. ‘Isola felice’ sul piano economico per molti imprenditori, vedette dello spettacolo e sportivi facoltosi, il Principato è riuscito nel secolo scorso e nel terzo millennio ad imporsi in manifestazioni e sport in generale, con costruzioni di alto livello, che hanno trovato spazio in un esiguo lembo di terreno arroccato tra due capi. Ed ora tocca alla Formula 1.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium