/ POLITICA

POLITICA | 12 febbraio 2018, 19:47

Imperia: il Consiglio Comunale boccia la proposta del Sindaco sulla modifica di delibera sul porta a porta

Il primo cittadino ha chiesto la modifica che riguarderebbe proprio il porta a porta sostituito con la raccolta di prossimità, un sistema di prelievo dei rifiuti differenziati in prossimità della residenza degli utenti. Con questo sistema i cittadini coinvolti dal servizio conferiranno i propri rifiuti differenziati nei cassonetti, muniti di chiave, posti in prossimità del loro numero civico di residenza

Imperia: il Consiglio Comunale boccia la proposta del Sindaco sulla modifica di delibera sul porta a porta

Il Consiglio Comunale boccia alla quasi unanimità la pratica portata dal Sindaco di Imperia Carlo Capacci che proponeva la modifica della delibera sull’appalto rifiuti che prevede l’ingresso di Amaie Energia che dovrebbe attuare il servizio porta a porta.

Il primo cittadino ha chiesto la modifica che riguarderebbe proprio il porta a porta sostituito con la raccolta di prossimità,
un sistema di prelievo dei rifiuti differenziati in prossimità della residenza degli utenti. Con questo sistema i cittadini coinvolti dal servizio conferiranno i propri rifiuti differenziati nei cassonetti, muniti di chiave, posti in prossimità del loro numero civico di residenza.

Una modifica inaccettabile per il Consiglio, i cui membri hanno parlato di de profundis della delibera di indirizzo approvata due anni fa e che prevedeva l’applicazione del porta a porta.

Favorevoli alla pratica solo il presidente del Consiglio Comunale Diego Parodi, i consiglieri del gruppo misto Antonio Russo e Fulvio Balestra e lo stesso Sindaco Carlo Capacci. 

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium