/ Visti da Qui

In Breve

Visti da Qui | 10 febbraio 2024, 17:00

Sanremo 2024, aspettando la finale con alcuni dei temi più significativi delle cover della quarta serata

Una riflessione proposta dall’istituto Ruffini Aicardi Socio-Sanitario, Classe 4AS, che collabora con la nostra testata in un progetto con gli allievi legato al Festival di Sanremo

Sanremo 2024, aspettando la finale con alcuni dei temi più significativi delle cover della quarta serata

Apre nuovamente le porte della 74ª edizione del festival di Sanremo, Amadeus che rompe la monotonia con il suo outfit che accende fin da subito la serata.  In co-conduzione Lorella Cuccarini portatrice per antonomasia di  gioia e voglia di vivere e ballare, che non smentendosi entra in scena, offrendo al pubblico le sue canzoni più famose.

Per questa serata la modalità di voto è affidata a tutte e tre le giurie,  quali la sala stampa (33%), le radio (33%) ed il televoto (34%). La classifica si sommerà poi a quelle precedenti cosi da permettere la composizione di una graduatoria completa che verrà comunicata al pubblico prima dell’inizio della finale.

La top five vede al quinto posto Alfa e Roberto Vecchioni con “Sogna, ragazzo, sogna”. Troviamo poi alla quarta posizione Ghali e Ratchopper con “Medley - Italiano vero”. Al terzo posto si piazzano Annalisa, La rappresentante di lista ed il Coro Artemia con “Sweet dreams (Are made of this)”. Medaglia d’argento invece per Angelina Mango ed il quartetto d’archi dell’orchestra di Roma con “La rondine”. Mentre ad aggiudicarsi la vittoria sono Geolier, Guè, Luchè e Gigi d’Alessio con il Medley “Strade”. Un successo che ha fatto discutere ma che il cantante partenopeo sente di aver meritato

Tra i brani con i temi più significativi troviamo Ghali e Ratchopper che si esibiscono con un medley che comprende tre canzoni quali “Bayna” “Cara Italia” e “Italiano vero”.

Il cantante oltre ad intrattenere manda un potente messaggio politico. Inizia la sua esibizione cantando in arabo il suo brano “Bayna” che prende il nome dall'imbarcazione donata a “Mediterranea Saving Humans” per sostenere le missioni di soccorso di coloro che salvano le vite dei migranti. L'autore continua poi con la sua popolare canzone intitolata “Cara Italia” che risalta i difetti del nostro paese giurandole però amore eterno. Infine Ghali canta “Italiano Vero” di Toto Cutugno per sensibilizzare l'opinione pubblica, in modo sottile, sul tema dello “Ius soli”

Troviamo poi un pezzo che parla di un amore, un amore che finisce, e di un uomo che non riesce più ad andare avanti e che  si interroga su come possa essere possibile che la relazione che considerava la più importante della sua vita sia giunta al termine, descrivendo con lucidità e intensità dinamiche in cui tutti possono riconoscersi. Il brano è interpretato magistralmente da Irama e Riccardo Cocciante. Il titolo di questa canzone è “Quando finisce un amore”.

In conclusione troviamo un tributo al padre, Pino Mango, deceduto l'8 Dicembre 2014 durante un suo concerto, da parte di Angelina Mango che si merita una standing ovation per  l’interpretazione, come da lei dichiarato “in punta di piedi”,del famosissimo brano del padre “La rondine”, con cui ha raggiunto il cuore degli spettatori

Restano profondi e significativi i temi all'interno della quarta serata di questa 74ª edizione del festival della canzone italiana. Un evento che ci sta regalando emozioni altalenanti tra gioia, dolore e la possibilità  di riflessioni importanti attraverso uno dei canali elettivi della comunicazione, la musica.

 

 

Articolo scritto dall'istituto Ruffini Aicardi Socio-Sanitario, Classe 4AS

Lara Francesca, Dirienzo Lamia, Lanteri Christian, Travasino Alice, Gjataj Alessia, Sannino Greta, Anghelus Denisa.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium