ELEZIONI COMUNE DI SANREMO
 / Attualità

Attualità | 24 aprile 2023, 12:22

Turismo: 25 aprile, camere piene al 90% a Sanremo e all'85% nel dianese ma non si placano le proteste per le code

Sanremo e il ponente della provincia è stato quello che ha fatto registrare più presenze, ma anche nel dianese è andata bene. Buone prenotazioni anche per il 1° maggio e 2 giugno

Spiagge oggi prese d'assalto

Spiagge oggi prese d'assalto

Il ponte è ancora in corso e, per la serata di oggi e la giornata di domani è previsto un controesodo che, purtroppo per i turisti, sarà probabilmente da incubo, visto quanto è successo sia venerdì che sabato scorsi sulle autostrade liguri. Però, almeno sul piano turistico e commerciale, è stato un ponte straordinario per le presenze e gli incassi degli operatori del settore.

A Sanremo e nel comprensorio gli alberghi hanno registrato prenotazioni intorno al 90% che, per le case vacanza hanno sfiorato pure il 100%. Bar e ristoranti hanno visto il quasi ‘sold out’ già da venerdì sera e, nella serata di sabato e sia a pranzo che cena ieri, era difficile trovare un tavolo libero per mangiare. Nella città dei fiori i luoghi simbolo della ‘movida’ sono stati presi letteralmente d’assalto con tavoli e sedie sistemati praticamente ovunque per poter accontentare tutta la clientela. E per il prossimo ponte del 1° maggio le previsioni sono buone, tenuto conto che molte camere sono state già prenotate mentre gli alberghi stanno attendendo i soliti clienti del ‘last minute’, che attendono l’ultimo momento prima di decidere. Si prospetta quindi un altro ponte da quasi tutto esaurito, anche se sarà su base di 2 o 3 giorni di vacanza, rispetto ai 3 o 4 per chi ha scelto quello che sta per terminare.

Situazione simile per il golfo dianese e la zona di Imperia. Il bel tempo ha attratto moltissimi turisti e gli alberghi si sono riempiti tra l’85 e il 90% anche se le lamentele di molti operatori del settore sono dirette alle case vacanza (queste strapiene al 100%) che avendo molte meno spese, possono ovviamente praticare prezzi inferiori. Un mercato che si sta espandendo sempre più e che crea non pochi problemi alle strutture alberghiere. E’ stato comunque un buon ponte per tutti anche nel dianese, con bar e ristoranti che hanno confermato un grande lavoro e che ora puntano il mirino sul 1° maggio.

Per quanto riguarda gli alberghi il dianese conta già su uno ‘zoccolo duro’ relativo alle prenotazioni di pullman di stranieri. Con loro almeno il 60% delle camere è già riempito e, come per Sanremo, gli operatori turistici sperano di poter raggiungere l’80/90% con i last minute.

Per tutti gli albergatori e gli operatori del settore turistico il problema più grave (come evidenziato dal nostro giornale già sabato scorso) riguarda le code che i villeggianti hanno dovuto sopportare per raggiungere le località del ponente. Ore e ore di coda che, ne siamo certi, faranno ripensare a molti per le prossime vacanze. Milanesi che hanno dovuto impiegare 6/8 ore per raggiungere l’estremo ponente, facendo lo slalom dei cantieri in una situazione che non cambia da anni. Lamentele su lamentele contro chi ci mette la faccia, albergatori e ristoratori, e che ovviamente non può farci nulla.

E’ stato l’unico neo di questo ponte (e sicuramente di quello che verrà) mentre la voglia di vacanza di italiani e stranieri non sembra però frenarsi. Infatti gli albergatori della nostra provincia confermano prenotazioni anche per il ponte del 2 giugno mentre pure l’estate sembra iniziare a ‘muoversi’ bene.

Carlo Alessi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium