ELEZIONI COMUNE DI SANREMO
 / Sport

Sport | 05 dicembre 2022, 13:19

Calcio per non vedenti, Vallecrosia e Camporosso insieme per un evento sportivo inclusivo: l'European Blind Football League (Foto e video)

Nell'estremo Ponente prende il via la prima giornata del campionato europeo di calcio a cinque per non vedenti. Scenderanno in campo sei squadre provenienti dall'Europa

Calcio per non vedenti, Vallecrosia e Camporosso insieme per un evento sportivo inclusivo: l'European Blind Football League (Foto e video)

Nel fine settimana il campo Zaccari, a Camporosso, ospiterà la prima giornata di “European Blind Football League", il primo campionato europeo di calcio a cinque, categoria B1, per non vedenti.

"Il primo campionato europeo per non vedenti organizzato direttamente dai club partecipanti prenderà il via il 10 dicembre a Camporosso- fa sapere Flavio Di Malta durante la presentazione dell’evento sportivo, avvenuta questa mattina nella sala polivalente via Colombo n° 306 a Vallecrosia.

"Si parla tanto di inclusione nello sport ma in pratica si fa poco, perciò questa iniziativa per noi è importantissima. Ringraziamo il Vallecrosia Academy sempre disponibile per queste iniziative. I nostri ragazzi hanno bisogno di sapere la realtà dell'handicap e sicuramente questa cosa è importantissima. Bisogna far capire ai ragazzi che se hanno un problema non devono chiudersi in casa ma possono uscire a fare sport. Ci auguriamo di proseguire nell'intento sempre attenti alle iniziative proposte dalla Polisportiva Vallecrosia Academy" - commenta l'assessore di Vallecrosia Pino Ierace.

"Un incontro che viene a supporto della giornata mondiale della disabilità" - aggiunge il vicesindaco Marilena Piardi - "A Vallecrosia si fanno iniziative concrete".

"Ancora una volta lo sport è il mezzo che riesce ad unire e mettere a confronto tutte le sfaccettature. Mette a nudo le sfaccettature delle personalità e delle caratteristiche fisiche dei soggetti ma riesce anche a dare forza. Crea confronto e inclusione di cui si ha bisogno" - sottolinea il consigliere comunale di Vallecrosia con delega allo Sport Marco Calipa.

"Sono veramente entusiasta. Credo che si possa dare tanta sensibilizzazione e mi auguro che si apra un percorso" - afferma Maurizio Morabito, vicesindaco di Camporosso.

Parteciperanno sei squadre: Cecifoot Charleroi (Belgio), Sanremo Calcio Non Vedenti (Italia), Nazionale Rumena (Romania), Roma 2000 (Italia), Borussia Dortmund (Germania), Royal National College for the Blind (Inghilterra). Le squadre si sfideranno, nelle prime due partite di calendario, con un raggruppamento al campo sportivo Zaccari in via Braie a Camporosso.

Il calcio a 5 per ciechi assoluti è uno sport paralimpico dove quattro giocatori non vedenti e un portiere vedente per squadra, si sfidano grazie ad uno speciale pallone sonoro. “Ringrazio Giancarlo che si sta impegnando a far emergere il torneo a livello europeo. E' un lavoro enorme. E’ la prima volta che si svolge questo evento. Ringrazio perciò Giancarlo e Flavio per il lavoro. Siamo contenti di tornare nell’estremo Ponente a far conoscere il calcio non vedenti. Davanti ad una difficoltà dobbiamo aguzzare l'ingegno per scavalcarla. In Italia il calcio è praticato da tutti e quindi è bello che anche noi che non vediamo riusciamo a giocare a calcio e a goderci questo sport. Il pallone è normale ma ha dei sonagli dentro e così quando è in movimento o rimbalza crea un effetto acustico che ci dà la possibilità di vedere la palla“ - dice Fabrizio D’Alessandro, capitano della squadra Sanremo Calcio Non Vedenti - "Ci vuole grande impegno e difficoltà per arrivare a questi risultati, ottenuti sempre con passione. La società nasce nel 1997 a Sanremo dopo il primo evento del 1995. Gioco a calcio dal 1985, ho partecipato alla nazionale italiana e a 6 campionati europei. In Italia il calcio è praticato da tutti e, superando l'ostacolo, possiamo giocare anche noi".

La squadra Sanremese vedrà tra le sue fila anche il campione argentino Silvio Velo, due volte campione del mondo e tre medaglie paralimpiche, argento Atene 2004, bronzo Pechino 2008, Bronzo Rio 2016. "E' un onore per me condividere la mia esperienza e poterla mettere al servizio della squadra di Sanremo e di tutto l'europeo" - commenta Silvio Velo - "Dopo 30 anni sono il capitano della squadra Argentina. Desidero ringraziare per questo invito la squadra di Sanremo, Matteo Sistu, lo staff della squadra, tutti i calciatori e Massimiliano Nobili, che ha dato la copertura mediatica anche per il Sudamerica. Invito tutti i ragazzi e la comunità a venire a vedere questo sport. Chi ha una disabilità può anche dare benessere per la società. E’ uno sport che dà un'inclusione completa anche per chi non ha capacità complete".

Il programma dell’evento prevede venerdì alle 12 l'apertura degli accrediti presso Grand Hotel Des Anglais a Sanremo, alle 19, invece, l’incontro di benvenuto presso il Grand Hotel Des Anglais con cena in hotel alle 20.30 e, infine, alle 22 un incontro tecnico tra arbitri, tecnici e medici.

 

Sabato alle 7 le squadre faranno colazione in hotel e poi si recheranno al campo Zaccari per la cerimonia di apertura con la performance inaugurale del maestro violinista ucraino Volodymyr Baran, prevista alle 8. Dalle 8,30, a seguire, si terranno tutte le partite in calendario: per gara 1 scenderanno in campo Sanremo-Charleroi; alle 10 per gara 2 si affronteranno Roma - Nazionale Rumena; alle 11,30 per gara 3 giocheranno RNC- Dortmund; alle 12 vi sarà una pausa pranzo al campo Zaccari, mentre alle 13,30 ricominceranno le partite. Per la gara 4 scenderanno in campo Charleroi e Roma. Alle 15 si terrà la gara 5 tra Sanremo e RNC, mentre alle 16,30 è prevista gara 6 tra Nazionale Rumena e Dortmund. Alle 19 le squadre si recheranno alla Spes per una serata conviviale che prevede cena con proiezione della giornata. Alle 22, infine, vi sarà un incontro per l’analisi dell’organizzazione e delle tappe future. Il campionato proseguirà poi con altri quattro raggruppamenti nelle varie località europee ospitanti: l'11 marzo a Bucarest (Romania), l'8 aprile a Birmingam (Inghilterra), il 20 maggio a Dortmund (Germania), il 10 giugno Charleroi (Belgio). Tutti gli incontri saranno trasmessi anche in diretta streaming e le partite saranno molto intense di 15 minuti effettivi per tempo come da regolamento internazionale con una pausa di 10 minuti tra i due tempi. Ogni tappa sarà l'occasione per due partite per ognuna delle sei squadre iscritte che sono anche parte del comitato organizzatore. Un'esperienza pioniera che vede tutte le squadre impegnate per questa prima esperienza e che ha già ricevuto altre adesioni per le future stagioni.

"I ringraziamenti sono di prassi, ma mentre vi sentivo riflettevo sul fatto che 25 anni fa eravamo pionieri e la squadra più vicino a noi era a Roma, ci siamo messi con gli amici, con i quali avevamo fondato l'associazione, e siamo partiti dal nulla a fare il giro di tutte le unioni ciechi per presentare questo gioco. Non potevamo pensare che adesso saremo arrivati qui con personalità di livello internazionale come Silvio Velo, che è il massimo in questo mondo. E' possibile, solo con l'impegno e la costanza, riuscire a fare le cose con la testa sul collo, nonostante fossimo da soli e in una città di provincia. Siamo andati a fare delle cose che mancavano, che nessuno poteva o non voleva fare. Oggi per me diventa un ulteriore successo trovarmi di fronte a qualcosa che mai mi sarai aspettato. Grazie alla fiducia incondizionata che c'è sempre stata tra me e Fabrizio, ci siamo sempre capiti al volo. Essere a Vallecrosia è un esempio del modo di fare attività sportiva. Lo sport in generale deve portare avanti un linguaggio universale tra il non vedente e il vedente, perché deve integrarci e coinvolgerci" - sottolinea Giancarlo Di Malta presidente e direttore tecnico di Liguria calcio non vedenti - "E’ uno sport che va visto, è difficile da raccontare. I tifosi generalmente sono titubanti perché non sanno quello che vedranno ma poi si appassionano. A tutti quelli che incontriamo riusciamo a dare qualcosa di importante".

“E’ un piacere essere qui, è una grandissima opportunità per mettere in risalto questo sport. Accogliamo con grande piacere quest'iniziativa. Può essere un primo passo e mi auguro possa essere una bellissima giornata di sport. Sono molto curioso di assistere alle partite ed essere trasportato anche a livello emotivo” - afferma Francesco Lapa, direttore tecnico della Polisportiva Vallecrosia Academy - "Lo sport paralimpico ha bisogno di avere vetrine sempre più importanti, i ragazzi del nostro settore giovanile parteciperanno alla manifestazione seguendo il campionato. Ci teniamo a coinvolgerli per fargli sapere i valori della vita attraverso lo sport".

"Porto i saluti della società sportiva della Polisportiva Vallecrosia Academy. Dalla nostra parte cercheremo di coinvolgere anche i bambini che sono i più fragili e dare loro un'opportunità di riflessione" - aggiunge Daniele Ventura, mister e vicepresidente della Polisportiva Vallecrosia Academy.

Elisa Colli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium