ELEZIONI COMUNE DI TAGGIA
 / Attualità

Attualità | 21 gennaio 2022, 17:52

Dalla prossima settimana l'Hub vaccinale di Taggia sarà affidato ai privati per portare a 17.500 dosi a settimana l'intera provincia

Da Asl confermano che, una volta esternalizzato l’Hub, il personale che in questo momento viene utilizzato a Taggia, potrà occuparsi di vaccinazioni di prossimità come il camper nelle città dell’entroterra, quelle domiciliari o l’apertura di un nuovo Hub. Lo stesso personale potrebbe essere utilizzato per ‘drive through’ o dare una mano ai ‘Gsat’.

Dalla prossima settimana l'Hub vaccinale di Taggia sarà affidato ai privati per portare a 17.500 dosi a settimana l'intera provincia

L’obiettivo è quello di passare dalle 13.000 vaccinazioni di oggi alle 17.500 la settimana nei prossimi due mesi. Stiamo parlando della esternalizzazione ai privati della somministrazione dei vaccini dell’hub di Taggia, già dalla prossima settimana.

Considerato il rialzo della curva dei contagi da Covid-19 in corso e per sviluppare con la massima efficienza la campagna vaccinale per il contrasto al virus, Asl 1 ha evidenziato la necessità di ricorrere con urgenza, rispetto all’ambito della provincia di Imperia, all’aumento delle dosi alla capacità operativa della Sanità Privata per coadiuvare il Servizio Sanitario Regionale.

La Regione Liguria ha stipulato un apposito ‘Protocollo d’Intesa’ con i terminali associativi della sanità privata (Confindustria Sanità, Confcommercio Salute, Sanità e Cura, Lega Cooperative e Confartigianato Salute) per la loro partecipazione Vaccinale Covid 19, sottoscritto il 25 marzo scorso.

Da Asl confermano che, una volta esternalizzato l’Hub, il personale che in questo momento viene utilizzato a Taggia, potrà occuparsi di vaccinazioni di prossimità come il camper nelle città dell’entroterra, quelle domiciliari o l’apertura di un nuovo Hub. Lo stesso personale potrebbe essere utilizzato per ‘drive through’ o dare una mano ai ‘Gsat’.

L’esternalizzazione è alle battute finali, con il sistema dell’affidamento diretto sulla falsa riga di quanto fatto nei mesi scorsi nelle altre province. Dopo l’avvio dell’esternalizzazione di Taggia, che al momento è prevista fino a quando sono previste le terze dosi, non è da escludere che la stessa scelta possa essere fatta anche per gli altri Hub.

L’assegnatario dell’esternalizzazione dovrà mettere a disposizione personale medico, infermieristico, amministrativo e organizzativo per la somministrazione dei vaccini in un periodo compreso tra gennaio e dicembre e comunque in correlazione alla durata della campagna vaccinale.

Il Protocollo di Intesa prevede il pagamento alla struttura privata che si aggiudicherà l’Hub, 24,50 euro a vaccinazione, tra il ciclo stesso e l’attività logistica, organizzativa e amministrativa. L’Asl non sarà vincolata a volumi minimi di attività vaccinale e il pagamento sarà limitato all’effettiva attività svolta, in funzione dell’andamento della campagna vaccinale.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium