/ Sport

Sport | 30 novembre 2021, 08:51

Automobilismo: vittoria per il team Sanremo composto da Kevin e Vinicio Liguori alla 4 ore Endurance di Rijeka

Il team ‘PMF Sanremo’ composto da Kevin Liguori e da suo padre Vinicio mentre il ‘Team Monza’ era composto da Danilo Laura, titolare di Sistel, con i due amici monzesi, Andrea Barni e Alessandro Belotti e il pavese Corrado Liberali.

Automobilismo: vittoria per il team Sanremo composto da Kevin e Vinicio Liguori alla 4 ore Endurance di Rijeka

Si è svolta domenica scorsa, al Grobnik International Circuit di Rijeka, la ‘4H Endurance’ con le Twingo Cup di Lema Racing Team, che per i piloti sanremesi è stata la seconda partecipazione.

La prima presenza di Kevin e Vinicio Liguori insieme a Danilo Laura è stata nei primi mesi del 2020, qualche settimana prima del lockdown sanitario che ha bloccato tutto. In quella prima edizione il covid alle porte ha limitato il numero dei partecipanti alla manifestazione, fermando il conteggio delle vetture in pista, a sole 18 auto. Dopo il terzo posto di un anno e mezzo fa i sanremesi si sono ripresentati sul circuito croato, insieme ad altri amici e piloti a formare in totale quattro equipaggi.

Il team ‘PMF Sanremo’ composto da Kevin Liguori e da suo padre Vinicio mentre il ‘Team Monza’ era composto da Danilo Laura, titolare di Sistel, con i due amici monzesi, Andrea Barni e Alessandro Belotti e il pavese Corrado Liberali. Con il loro anche il team ‘Bla Bla Race’, composto dai due fratelli sanremesi Fabio e Mauro Ferrante e il ligure Andrea Zanforlin.

L’evento contava in totale 51 vetture al via, composto da 8 equipaggi di vetture da turismo miste, 11 equipaggi di Fiat 500 Trofeo e 28 equipaggi Twingo Cup. Le condizioni metereologiche non hanno dato tregua il venerdì pomeriggio: nel turno di prove libere destinato a creare il giusto feeling con vettura e auto, cercando di capire il limite sul circuito croato bagnato dalla pioggia che cadendo in modo poco costante, rendeva il tracciato diverso giro per giro, se non curva per curva.

Il team PMF si è subito trovato bene, non concentrandosi sui tempi sul giro, ma sulla sensazione della vettura, scambiandosi consigli su come affrontare i punti più tortuosi del tracciato, così come il Team Monzese ‘Brambilla Auto’ , ‘Bla bla Race’ e ‘Team Monza’. Il sabato di gara ha acceso i motori intorno alle 8.45, orario di inizio del warm up, per riprendere la confidenza acquisita il giorno prima, preparandosi per la qualificazione con modalità ‘Super Pole’. Un unico giro secco, con partenza da fermo sul traguardo, siglava la propria posizione di partenza per la gara.

Il team dei sanremesi PMF si è accontentato della 12a posizione, causa un rallentamento da parte di una vettura di categoria superiore, ma più lenta in un punto importante del circuito. ‘Bla Bla Race’ sigla un ottimo 8° tempo, con ‘Auto Brambilla’ alle loro spalle in 10° posizione. Solo 19a ‘Team Monza’.

La gara parte in regime di safety car, per favorire una partenza lanciata meno pericolosa, della partenza da fermo, nella prima frenata del circuito, in cui ben 50 macchine dovranno sfilare senza intoppi. Dopo un ottima partenza di PMF, guidata da Vinicio Liguori, che ha recuperato ben 7 posizioni, un piccolo errore lo fa indietreggiare, dovendo rifare parzialmente il lavoro conquistato. Ottimo lo spunto di ‘Brambilla Auto’ con Stefano Piraneo, che arriva fino alla quinta posizione, mantenendo per qualche giro la situazione. Il team ‘Monza’ risale lentamente, mentre ‘bla bla Race’ scende di qualche posizione, non volendo forzare nei primi giri i sorpassi, essendo che la gara è molto lunga.

Il tempo della gara passa, e le finestre di cambi pilota e soste obbligatorie ogni 30 minuti, vedono tutti i 50 equipaggi di varie nazionalità presenti in pista, attuare le proprie strategie, in quella pitlane che nel momento dell’affollamento ricorda la 24h di Le Mans, storica competizione Endurance di livello mondiale. La presenza di Team arrivati da tutto l’est Europa, specialisti del percorso, rendono la competizione di livello internazionale, e di prestigioso livello.

A metà gara, alla fine dello stint di Kevin, del team PMF, che sigla il giro più veloce della gara, il team dei sanremesi si posiziona in prima posizione di classe, iniziando così a gestire il passo di gara, evitando il più possibile di prendersi rischi in fase di bagarre o cercando un’altro giro veloce. Il team Brambilla si trova in difficoltà dopo la perdita di controllo della vettura da parte di un componente dell’equipaggio, che ora si trova a dover recuperare il più possibile per cercare di conquistare una posizione finale degna del passo di gara, molto competitivo, che, pur essendo un team con poca esperienza, han mantenuto sin dall’inizio. Bla Bla Race risale lentamente, seguito a ruota dal team Monza, che si difende molto bene.

Nell’ultima ora di gara, il Team PMF viene scavalcato da ‘Eva Race’ team composto da ex piloti ufficiali di case automobilistiche, e specialisti del tracciato, con alle spalle anni di competizioni nel turismo. L’ottimo stint di Vinicio Liguori, che riduce il distacco giro per giro, riavvicina il team Sanremo agli attuali Leader. Al rientro della sosta per il cambio pilota, Kevin ingaggia subito una bagarre con il team ‘Eva Race’ riuscendo a sorpassarlo senza rischi e prendendo tanto spazio nel giro di qualche tornata, riconquistando la prima posizione a pochi minuti dal termine della corsa. Il ritiro del team ‘eva Race’ qualche giro dopo, per problemi alla frizione conferma e assicura la vittoria del team Sanremo, che con la gara sotto Safety Car, causa recupero di vetture insabbiate, passa sotto la bandiera a scacchi avvicinandosi al muretto box, festeggiando insieme a Papà Vinicio e agli amici degli altri equipaggi.

Un ottima 6a posizione per il team ‘Bla Bla Race’ seguito da ‘Auto Brambilla’ che fermano la loro rimonta in 11a, con il ‘Team Monza’ che conquista la 17a in una gara con colpi di scena continui, terminata con la traiettoria del circuito asciutta e qualche squarcio di sole, sparito subito dopo, e addirittura sostituito da uno sbuffo di grandine contornato da forti venti e pioggia incessante.

“Un grande Weekend – dice Kevin – con una vittoria inaspettata. Devo assolutamente ringraziare Sistel Telecomunicazioni di Danilo Laura, per il continuo supporto dal 2017, Vlimpianti ed Elettricom, per il grande supporto che mi danno, e che mi hanno dato per questa competizione internazionale in terra Croata. Ora lavoreremo per il 2022, che spero arrivi il prima possibile, così da tornare in pista”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium