/ Sport

Sport | 16 settembre 2021, 17:13

Gli atleti della 'Golfo Dianese Ultra Runners' conquistano il terzo posto alla Milano-Sanremo: orgoglio per l'intera provincia di Imperia (foto)

La squadra nonostante un percorso impegnativo, ed estremamente pesante, ha conquistato il podio coprendo l'intero percorso di 283 km in 32 ore e 31 minuti

Gli atleti della 'Golfo Dianese Ultra Runners' conquistano il terzo posto alla Milano-Sanremo: orgoglio per l'intera provincia di Imperia (foto)

Terminata con successo la 'Ultra Maratona Milano Sanremo' che ha visto come protagonisti gli del 'Golfo dianese ultra runners'. 

La squadra nonostante un percorso impegnativo, ed estremamente pesante, ha conquistato il podio con la terza posizione coprendo l'intero percorso di 283 km da Milano Sanremo in 32 ore e 31 minuti per 5 atleti dianesi impegnati in gara a staffetta. La classifica ha visto al primo posto il Berg Team, al secondo team Run Riviera Run mentre la quarta e la quinta posizione sono state occupate rispettivamente dal team delle Rondinelle e dal team dei Giargianesi

Il presidente della 'Ultra Runners Golfo Dianese', Cristian Mallardo, insieme ai compagni runners Michele Calcagno, Cosimo Borgese, Claudio della Morte ed Enrico Pisano ringraziano tutto lo staff che ha portato loro supporto durante tutte le 32 ore e 31 minuti di gara ed in particolare esprimono il loro plauso a Angelo Mistri, Cristiano Damonte, Diego Masieri, Dante Borzi, Marco Pasquino, Roberto Dagati, Angelo Manzella. 

Tra i partecipanti dianesi c'è anche Alessio Revello che, in solitaria, ha percorso tutti i 283 km che coprono la distanza tra Milano e Sanremo in 51 ore e 10 minuti e che al traguardo ha fatto una dichiarazione di matrimonio alla futura moglie. 

 "Un percorso mitico, soprattutto per noi della riviera di ponente, ha dichiarato Revello, la UMS È qualcosa più di una gara è un esperienza di vita. 283km in 51 ore e 10 min. La consapevolezza di aver sognato una follia e di averla realizzata tuffandomi nel mare di Sanremo; i miei pensieri sono tutti per gli amici che mi hanno dato una mano sul percorso. La crew non riceve la medaglia, ma la meriterebbe anche più di me, senza di loro il sogno non si sarebbe realizzato. Mi hanno protetto, curato, difeso, incitato, illuminato, sfamato e scortato fino al traguardo. Grazie a Lucio , Rocco, Roberto, Gabriele , Matteo S. Paolo, Davide, Matteo R., Simone, Riccardo ultima ma la prima nel mio cuore la mia  futura moglie Luisa. Complimenti quindi a tutti gli atleti, ha concluso, del 'Golfo Dianese Ultra Runners'. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium