/ Attualità

Attualità | 12 agosto 2021, 07:14

Taggia: nido Girotondo fase finale per l'affidamento, tre le ditte in corsa per la gestione fino al 2024

Entro agosto il Comune di Taggia conta di affidare la gestione del nido Girotondo. La procedura è stata lunga, iniziata a maggio con la manifestazione di interesse.

Taggia: nido Girotondo fase finale per l'affidamento, tre le ditte in corsa per la gestione fino al 2024

Entro agosto il Comune di Taggia conta di affidare la gestione del nido Girotondo. La procedura è stata lunga, iniziata a maggio con la manifestazione di interesse.

Cinque i privati che entro la fine di quel mese hanno risposto alla prima chiamata. Un'ulteriore scrematura è avvenuta in fase di iscrizione alla piattaforma Traspare   dove le ditte sono passate a tre. Due di loro non si sono iscritte nei tempi previsti per partecipare alla gara vera e propria di fatto aperta il 26 luglio. 

La gestione del nido comunale verrà affidata da ottobre 2021 fino a settembre 2024 e con un corrispettivo presunto per l’intero periodo di affidamento del servizio è pari a 621.458,97 euro, esclusi i costi di sicurezza da quantificare in seconda battuta.

Che cosa cambierà? Verranno accolti più bambini, si passerà da 18 a 24 iscrizioni, con un ampliamento della fascia oraria di frequenza. Non cambieranno sia la retta mensile chiesta alle famiglie, 260 euro, così come i buoni mensa, 3 euro. Il passaggio da una gestione comunale a una privata permetterà al comune un considerevole risparmio nei prossimi anni, visto che alcune unità del personale ausiliario ed educativo alle dipendenze dell'ente raggiungeranno l’età  pensionabile: quindi con una riduzione della spesa e un aumento delle entrate data dal numero maggiore di bambini. 

Nonostante il passaggio a un privato, il Comune manterrà comunque un controllo. Infatti la gestione e quindi la performance del nuovo servizio, sarà sottoposta ad analisi. Ciclicamente l’aggiudicatario e l’ente si incontreranno per valutare il rispetto del progetto. 

Intanto prima della partenza il Comune sta valutando alcuni interventi da portare a termine in tempi rapidi. Il nido Girotondo non ha riaperto a settembre 2020 ma è già stato interessato da alcune opere: la realizzazione del prato sintetico in ampliamento della zona verde esistente; la posa di nuova tettoia con copertura simile a quella della scuola per mitigare l’impatto. Partenza presunta del nuovo nido Girotondo? 15 ottobre.

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium