/ Sport

Sport | 09 giugno 2021, 14:58

Tennis: sui campi del Bordighera Lawn Tennis Club come al Roland Garros, l’Open al rush finale

Si tratta del primo segno tangibile della collaborazione attiva, attivissima tra la città di Bordighera, la sua amministrazione comunale, lo storico club cittadino e il Piatti Tennis Center

Tennis: sui campi del Bordighera Lawn Tennis Club come al Roland Garros, l’Open al rush finale

I quarti di finale sono allineati e il rush decisivo è alle porte. Dopo la partenza del 29 maggio scorso, si avvia verso le fasi clou il torneo Open, sia maschile che femminile (1.450 euro di montepremi), in corso sui campi del Bordighera Lawn Tennis Club 1878, sede per altro del primo campo da tennis sorto in Italia. Si tratta del primo segno tangibile della collaborazione attiva, attivissima tra la città di Bordighera, la sua amministrazione comunale, lo storico club cittadino e il Piatti Tennis Center. Una collaborazione che vivrà di molti momenti importanti e che intanto si appresta a incoronare i vincitori di questo ‘atto primo’. Lo farà con le finali di venerdì sera, ma nel frattempo il programma prevede il via ai quarti di finale da mercoledì a partire dalle ore 17. Quando di fronte si troveranno gli ultimi otto protagonisti del torneo maschile e le sei del femminile (in virtù della classifica, due atlete sono già in semifinale e attendono di conoscere i nomi delle rispettive avversarie).  

Già a un passo dalla finale c’è la slovena Masa Viriant, classifica italiana 2.7 e testa di serie n.2 del draw. È lei una dei 10 atleti in gara che si allenano proprio al Piatti Tennis Center e che ora sono pronti a giocarsi le proprie carte a caccia dei trofei. Tra di loro Vittoria Pastorino, Tyra Grant, Emma Pedretti e i ben sei ragazzi ancora in gara nel maschile. Tabellone, quest’ultimo, nel quale erano in gara anche il figlio di coach Riccardo Piatti, Rocco (sconfitto negli ottavi da Peter Buldorini), e il giovanissimo indiano Manas Dhamne, appena arrivato al Centro e subito tesserato per poter competere nel torneo di ‘casa’. Per via dei soli 13 anni e per una classifica ancora ferma allo status di NC (non classificato), non avendo ancora disputato alcun torneo nel nostro Paese, Manas è dovuto partire dalle retrovie del tabellone vincendo ben 9 partite prima di arrendersi a Lorenzo Ferri, altro atleta di base a Bordighera, sempre negli ottavi. Adesso, nel tabellone maschile dell’Open di Bordighera, sono rimasti in gara soltanto giocatori classificati in Seconda categoria, con il 2.3 Alessandro Demichelis e il 2.4 Simone Cacciapuoti a guidare il gruppo nella rincorsa ai trofei.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium