/ Sport

Sport | 14 aprile 2021, 07:59

La pioggia non ferma il Team Legend Cars Sanremo sul circuito Internazionale di Riccardo Paletti

Domenica 11 Aprile 2021 sul circuito di Varano de Melegari a Parma si è svolta la seconda gara di Campionato Italiano Legend Cars ed il Team Legend Cars Sanremo era presente con i suoi piloti nella categoria Over

La pioggia non ferma il Team Legend Cars Sanremo sul circuito Internazionale di Riccardo Paletti

Domenica 11 Aprile 2021 sul circuito di Varano de Melegari a Parma si è svolta la seconda gara di Campionato Italiano Legend Cars ed il Team Legend Cars Sanremo era presente con i suoi piloti nella categoria Over.

"Il sabato appena arrivati in circuito – racconta Vinicio Liguori - ci sembrava strano che le previsioni per la Domenica dessero acqua e pure in maniera consistente perché il cielo era sereno e con pochissime nuvole, ma dopo alcune ore ecco le prime gocce.

Quando inizia il turno delle nostre prove libere l'acqua in pista era molta e avendo, da quest'anno, adottato un nuovo tipo di pneumatico nessuno di noi compreso gli avversari sapeva in che direzione andare con le pressioni, per cui noi quattro io, Danilo, Maurizio e Omar abbiamo provato pressioni diverse per poi confrontarci a fine turno. Ma la realtà dei fatti e che dopo le prove libere e le qualifiche della domenica mattina brancolavamo nel buio e l'acqua continuava a scendere e le previsioni davano pioggia fino alle 19,00 la nostra gara Finiva alle 18,30 circa.

Per cui al momento di prepararci per Gara 1 abbiamo tirato la classica monetina per decidere con che pressione partire, che col senno di poi si è rivelata sbagliata. La mia Legend per i primi 8 giri si comportava discretamente bene anche se il tracciato era veramente scivolosissimo, infatti dal nono posto su 27 partenti, posizione guadagnata in qualifica anche con pressioni sbagliate, sono risalito fino a quinto posto, ma poi le gomme hanno iniziato a lasciarmi e per finire gli ultimi 4 giri ho faticato veramente tanto per riuscire a tenere la macchina in pista, e in più ho perso le posizioni che avevo guadagnato ritornando al nono posto. Gara 2 tutta un'altra cosa ho messo la pressione giusta e la macchina volava con la sola differenza che dopo pochi giri ha iniziato a piovere pochissimo per cui la pressione gomme non andava più bene e come si dice in gergo remando remando sono riuscito a guadagnare solo una posizione, finendo ottavo assoluto ma secondo di categoria e guadagnando punti importanti per il campionato".

Danilo Laura, patron della SISTEL Telecomunicazioni, invece spiega come è andata la sua gara.

"Non capisco se esiste una macumba tra le Legend Cars e il circuito di Varano perché è anni che veniamo a correre li è tranne una volta ha sempre piovuto e tanto. Non ho dato il massimo di me stesso perché non mi sentivo a mio agio sul circuito così allagato memore del botto dell'anno scorso in rettilineo in piena accelerazione, in più in gara 1 un forte contatto con un altro concorrente mi ha creato un danno alla geometria dell'avantreno per cui non riuscivo ad andare dritto in rettilineo, ma malgrado tutto questo mi sono divertito tanto a parte il riuscire a capire quale pressione usare con queste nuove gomme, che a parer mio anche dopo gare 2 e dopo l'ennesimo confronto con i piloti del Team credo che non abbiamo ancora capito niente".

"La problematica – dice Maurizio Massa – è che bisognerebbe fare molti più test di gomme, infatti quelli che sono andati bene sono i piloti che hanno la possibilità di provare molto di più e di capire il comportamento delle gomme, chi più chi meno noi del Team avremmo girato 3/4 volte con queste nuove gomme per cui credo che ci siamo comportati molto ma molto bene con le poche informazioni che siamo riusciti a tirar fuori in 20 minuti di prove libere sotto tutta bell'acqua.

Anch’io come Danilo dopo il quasi 'bacio' al muro di Varano dell'anno scorso non ho voluto rischiare e mi sono concentrato solo sul puro divertimento e ci sono riuscito, invece mi dispiace per Vinicio perché lui e molto forte sull’acqua e se avesse azzeccato la pressione sono sicurissimo che sarebbe finito a podio. Sarà per la prossima volta".

Omar Sassi si è aggiunto al Team Legend Cars Sanremo è della provincia di Varese ed è alla sua seconda gara con le Legend. "Ho avuto altre esperienze – racconta Omar- in altre categorie anche più prestazionali, ma posso assicurarvi che il divertimento e la difficoltà di guidare e portare al limite una Legend non ha eguali a parer mio. Ringrazio il Team perché mi ha messo subito a mio agio e mi sento come se fossi sempre stato con loro, mi e ci aiutiamo a vicenda e mi aiutano a crescere. Le mie due gare sono andate bene ho fatto tanta esperienza e mi hanno fatto divertire tantissimo, poi con l'acqua tanta roba, difficile ma bello".

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium