/ Sport

Sport | 13 aprile 2021, 07:05

Pallamano: il Ventimiglia riscatta la sconfitta con il Derthona e stende in casa il Vigevano (30-19)

L'assenza importantissima in panchina di Mister Pippo Malatino per motivi personali, avrebbe potuto pesare non poco, ma in questa occasione la squadra, affidata in emergenza alla coppia Massimo Agnese-Ivano Perilli, ha messo in campo tutte le proprie carte: orgoglio e maturità.

Pallamano: il Ventimiglia riscatta la sconfitta con il Derthona e stende in casa il Vigevano (30-19)

Vittoria della Pallamano Ventimiglia (30-19), sabato scorso al Palaroya nella prima giornata di ritorno del campionato Serie B (girone Liguria, Piemonte e Lombardia) contro il Vigevano.

La squadra ponentina arrivava da una pesante sconfitta contro il Derthona e tutta la società si aspettava una reazione positiva da parte dei Senior, che non hanno deluso le aspettative. L'assenza importantissima in panchina di Mister Pippo Malatino per motivi personali, avrebbe potuto pesare non poco, ma in questa occasione la squadra, affidata in emergenza alla coppia Massimo Agnese-Ivano Perilli, ha messo in campo tutte le proprie carte: orgoglio e maturità.

Il Ventimiglia è entrato in campo deciso, concentrato e determinato per portare a casa la posta in palio: subito avanti nei primi minuti, i ragazzi della presidente Paola Nanni, sono rimasti in vantaggio durante tutti i 60 minuti. Nel primo tempo si sono fatti notare: Andrea Agnese (8 gol totali, molti dei quali segnati con fenomenali e precisi contropiede), Alessandro Benini, con 7 reti, ritrovato straordinario giocatore, che sabato aveva una personale ed importante motivazione in più per giocare al top e Lorenzo Padova, giovanissimo portiere con ben 9 parate.

Il primo tempo è termina 17-11 per i giallo neri e, nel secondo l'andamento della partita non è cambiato: i lombardi hanno cercato la rimonta, trovando però di fronte un'autentica saracinesca. Il giovane Padova finiva con ben 19 tiri respinti e 2 rigori parati.

Vista l'evoluzione della partita, i due coach ponentini hanno fatto ruotare tutta la rosa a disposizione, dando una bella occasione ai più giovani di mettersi in mostra: Matteo De Berardinis, Kevin Gariddo e l'esordiente Christopher Zambrano, tutti con un gol ciascuno. Non da meno le prestazioni degli altri giocatori: D'Attis, con 5 gol, ha dato un importante contributo, pur non essendo in buone condizioni fisiche; Riccardo Ricevuto, rientrato quest'anno in squadra che, partita dopo partita acquista fiducia e segna 4 gol; Mehdi Bennari, con 2 gol ha dato il massimo per i pochi minuti giocati, a causa di un problema fisico; Kristi Bollo, capitano un gol), Fabian Weber, quest'ultimo ottimo ultimo acquisto, entrambi dei veri e propri ‘muri’ in difesa; Polikron Lina, rientrato in squadra proprio in questa partita e Matias Cosentino, in continua crescita e Michele Fiorella anche lui giovane promessa.

La Presidentessa Paola Nanni, con queste parole riassume la propria soddisfazione: "I ragazzi, come ho già avuto modo di dichiarare, hanno dimostrato la straordinaria capacità di non perdere concentrazione e tirar fuori il loro carattere da Leoni. Devo sicuramente fare una standing ovation per Massimo Agnese (allenatore in prima della squadra Under 15) e Ivano Perilli (Istruttore della categoria under 13 e under 8/9) entrambi con la passione per le squadre giovanili, ma che in questa occasione hanno dimostrato di saper gestire anche la prima squadra"

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium