Leggi tutte le notizie di TRA STORIA E RICORDI ›

Tra storia e ricordi | 14 marzo 2021, 09:00

Don Orione e Padre Giovanni Semeria: il ricordo di due grandissimi religiosi

Nella rubrica 'Tra Storia e Ricordi' curata da Roberto Pecchinino

Don Orione e Padre Giovanni Semeria: il ricordo di due grandissimi religiosi

In collaborazione con Sanremonews, gli storici archivi video di Roberto Pecchinino, si aprono in esclusiva per le migliaia di lettori del nostro giornale.

Nella rubrica "Tra Storia e Ricordi" ogni settimana saranno pubblicati dei video, alcuni molto rari, altri mai trasmessi tratti da registrazioni originali realizzate da Pecchinino in occasione di eventi, sportivi e manifestazioni.

Con la 121ª puntata, ricorderemo, due grandissimi religiosi, che avevano con Sanremo un profondo legame affettivo, sociale e umanitario: Don Orione (il 12 marzo sono stati ricordati gli 81 anni dalla sua morte). Dopo una vita spesa a servizio degli ultimi, anche al di là delle proprie forze, nell’inverno del 1940, già sofferente di angina pectoris e dopo due attacchi di cuore aggravati da crisi respiratorie, Don Orione si lasciò convincere dai confratelli e dai medici a cercare sollievo in una casa della Congregazione a Sanremo, anche se, come diceva, «non è tra le palme che voglio vivere e morire, ma tra i poveri che sono Gesù Cristo».

Dopo soli tre giorni, circondato dall’affetto e dalle premure dei confratelli, Don Orione morì il 12 marzo, sospirando: «Gesù! Gesù! Vado». Pio XII alla sua morte ebbe a definirlo padre dei poveri e insigne benefattore dell’umanità dolorante e abbandonata”.

A seguire un video che ci porterà a conoscere Padre Giovanni Semeria, morto a Sparanise il 15 marzo 1931. Domani la comunità di Coldirodi lo ricorderà a 90 anni dalla sua scomparsa.

Padre Giovanni Semeria, era nato nel comune di Colla il 26 novembre 1867, che diventerà in seguito una frazione collinare di Sanremo con il nome di Coldirodi. Padre Giovanni Semeria è stato un oratore e scrittore italiano, uno degli uomini pubblici più in vista del cattolicesimo italiano della prima metà del XX secolo. Esponente del giovane pensiero cristiano, trionfa dai pulpiti delle basiliche Genovesi e Romane, non ultima quella di San Lorenzo in Damaso.

Il Generale Cadorna, lo volle come Cappellano militare nel comando supremo, durante la prima Guerra Mondiale del 1915/1917. Al termine del conflitto, con l'amico fraterno Don Giovanni Minozzi, fondarono l'Opera Nazionale per il Mezzogiorno d'Italia “ONMPI” dove raccolsero nelle regioni del sud, oltre settemila orfani di guerra. A Coldirodi suo paese natale, fondò l'istituto “Padre Semeria”.

Per onorare la memoria di padre Giovanni Semeria, la comunità di Coldirodi si

radunerà lunedì 15 marzo alle ore 18 presso la chiesa parrocchiale di San Sebastiano per la celebrazione della Santa Messa solenne in cui verrà ricordato padre Giovanni Semeria.

In chiesa, per tutta la giornata di lunedì sarà esposto il ritratto di padre Semeria. Durante la celebrazione verrà offerta la lampada che arderà dinanzi all’immagine come segno della devozione di tutta la popolazione di Coldirodi, ma soprattutto per ricordare a ciascuno l’invito di Gesù ad essere “luce del mondo” come lo è stato padre Giovanni Semeria.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

domenica 11 aprile
giovedì 08 aprile
domenica 04 aprile
giovedì 01 aprile
domenica 28 marzo
giovedì 25 marzo
domenica 21 marzo
giovedì 18 marzo
giovedì 11 marzo
domenica 07 marzo
giovedì 04 marzo
domenica 28 febbraio
giovedì 25 febbraio
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium