/ Attualità

Attualità | 05 dicembre 2020, 12:13

Fa ancora discutere il regolamento del Mercato Annonario di Sanremo: Alessi “Vogliamo essere più coinvolti”, Menozzi “Il confronto c’è stato”

La prossima settimana il regolamento passerà in commissione, poi l’approvazione in consiglio comunale

Fa ancora discutere il regolamento del Mercato Annonario di Sanremo: Alessi “Vogliamo essere più coinvolti”, Menozzi “Il confronto c’è stato”

La stesura del nuovo regolamento del Mercato Annonario di Sanremo fa ancora discutere e non si placa il botta e risposta tra i commercianti e l’amministrazione. Proprio lunedì il documento passerà in commissione, per poi essere ‘affidato’ al consiglio comunale per la definitiva approvazione.

Da una parte, però, i commercianti dell’Annonario lamentano di non essere stati sufficientemente coinvolti nella stesura del documento che, di fatto, regolerà le loro attività per i prossimi anni.

Chiediamo di essere coinvolti sempre di più - dichiara ai nostri microfoni Domenico Alessi, rappresentante di Confesercenti e storico negoziante del Mercato Annonario - coloro che operano dentro un’attività conoscono pregi e difetti, se siamo meno interpellati abbiamo qualche titubanza ad accettare quello che ci viene imposto. Un esempio su tutti è la chiusura dello spazio per il deposito della spazzatura alle 9.30. Chiediamo di essere sempre più interpellati ancor prima di passare in consiglio comunale e speriamo di essere coinvolti per la prossima commissione”.

Il confronto c’è stato, da parte mia sono sereno - ribatte Mauro Menozzi, assessore al Demanio del Comune di Sanremo - ritengo che come amministrazione si siano seguiti tutti i passaggi, poi il testo finale passerà in consiglio comunale. La prima stesura risale a febbraio, poi è passato in giunta ma si è bloccato in commissione. Poi lo abbiamo rivisitato, è stato rivisto dalla maggioranza e dai consiglieri, è stato proposto alle associazioni di categoria, abbiamo avuto un confronto dal quale sono scaturite alcune loro osservazioni, ma è un confronto non vincolante. Ci hanno proposto le loto osservazioni scritte, qualcosa è stato recepito e qualcosa no”.

Pietro Zampedroni

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium