/ Politica

Politica | 15 maggio 2020, 21:58

Ventimiglia: si spacca la maggioranza sul ritiro delle pratiche di Bevera, due contrari e due astenuti

“Penso che questa pratica debba essere al momento ritirata – ha detto il Sindaco – ma serve assolutamente un chiarimento”, con riferimento a Forza Italia. De Leo: “Mi sembra di capire che questa Amministrazione stia scricchiolando”.

Ventimiglia: si spacca la maggioranza sul ritiro delle pratiche di Bevera, due contrari e due astenuti

Maggioranza spaccata a Ventimiglia sulla pratica relativa all’autorizzazione di quattro nuove medie strutture di vendita a Bevera, un argomento particolarmente sentito nella città di confine, che anche oggi ha provocato la richiesta di ritiro della pratica da parte del Consigliere di opposizione Ioculano e del gruppo di Forza Italia.

La spaccatura è arrivata dalle dichiarazioni di tre Consiglieri di maggioranza (Maurizio Rea, Giuseppe Palmero e Cristina D'Andrea) dopo la richiesta della Lega di ritiro della pratica: "Abbiamo discusso delle pratiche in maggioranza e in commissione e adesso la ritiriamo? Non ci sembra un buon modo di lavorare". I tre, infatti, non hanno gradito la scelta di ritirare la pratica ed in particolare il Consigliere D’Andrea che, di fatto, è andata contro la richiesta del proprio partito che, in un comunicato inviato pochi minuti prima dell’assise comunale, aveva appunto chiesto il ritiro della pratica.

Non è mancata la reazione del Sindaco Scullino: “Quando si arriva in Consiglio si può votare a favore o contro una pratica ma si deve arrivare con le stesse idee” facendo trasparire un po’ di dissenso per il comportamento di alcuni consiglieri. “Penso che questa pratica debba essere al momento ritirata – ha proseguito il Sindaco – ma serve assolutamente un chiarimento”, con riferimento a Forza Italia.

Dall’opposizione sono arrivate le critiche da parte del Consigliere De Leo: “Voterò favorevolmente al ritiro della pratica – ha detto – ma mi sembra di capire che questa Amministrazione stia scricchiolando”.

Alla fine la votazione delle quattro pratiche ha visto l’astensione del Sindaco Scullino mentre si sono dichiarati favorevoli: Spinosi, Eleonora Palmero, Bevilacqua, Nazzari, Giordanengo, Isnardi, Giovanni Ballestra, Ioculano, De Leo, Leuzzi, D’Eusebio e Alberto Ballestra. Contrari si sono dichiarati Giuseppe Palmero e Rea. Astenuti anche D’Andrea e Mauro.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium