/ Calcio

Calcio | 28 settembre 2019, 11:19

Calcio, Eccellenza. Ospedaletti, contro il Rivasamba vietato sbagliare. Elia Ambesi: "Sono fiducioso, dobbiamo sempre essere consapevoli delle nostre capacità"

Il difensore centrale analizza il match contro i genovesi

Elia Ambesi, seconda stagione con la maglia dell'Ospedaletti

Elia Ambesi, seconda stagione con la maglia dell'Ospedaletti

ECCELLENZA: ASPETTANDO... OSPEDALETTI-RISAVAMBA

L'Ospedaletti riparte dopo la pausa forzata per lo stop, causa maltempo, della scorsa settimana. Avversario domani pomeriggio (calcio d'inizio, ore 15.00) al campo 'Ozenda' sarà il temibile Rivasamba, compagine genovese pronta a stupire anche in Eccellenza.

La vigilia orange. Analizza in casa orange alla vigilia il match il difensore centrale Elia Ambesi, che ha iniziato in maniera importante anche questa stagione.

Dopo lo stop forzato di domenica scorsa si torna in campo, è stato penalizzante non giocare? "Non è stato penalizzante, siamo sempre consapevoli della nostra forza e siamo pronti per la partita di domenica. in settimana ci siamo allenati bene, con la testa giusta, proprio per evitare di avere conseguenze dallo stop di domenica. Esprimiamo un bel gioco e dobbiamo credere in quello che facciamo".

Arriva un Rivasamba da non sottovalutare, che avversario ti aspetti? "In questo campionato abbiamo visto che c’è un buon livello medio, nessuna squadra è da sottovalutare, quindi vogliamo affrontare partita dopo patita senza prendere gli impegni alla leggera".

Sei un punto cardine per mister Andrea Caverzan, come giudichi il tuo inizio di stagione? "Come sto andando lo dirà il campo con il passare delle giornate, non mi piace parlare delle mie prestazioni, ma mi interessano quelle della squadra. Sono molto contento di aver ritrovato mister Andrea Caverzan dopo l’esperienza al Ventimiglia, sono sicuro che faremo bene insieme".

Nonostante il passo falso all'esordio sei fiducioso per la stagione? "Certo, sono fiducioso. Dopo la sfida contro l’Imperia in Coppa Italia abbiamo visto che, giocando a viso aperto, possiamo dire la nostra contro tutti. Dobbiamo sempre essere consapevoli delle nostre capacità, ci piacerebbe essere un elemento di sorpresa del campionato".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium