/ Attualità

Attualità | 23 ottobre 2014, 12:33

Sanremo: il 'Nido d'infanzia' di Villa Peppina accreditato per prestazioni e servizi pubblici

La commissione ha sottolineato la bellezza della struttura, l'organizzazione degli spazi in linea con il pensiero pedagogico esplicitato nel progetto, gli ambienti organizzati in angoli tematici ben strutturati e originali.

Sanremo: il 'Nido d'infanzia' di Villa Peppina accreditato per prestazioni e servizi pubblici

Giornata intensa di emozioni e grandi soddisfazioni quella di martedì per il brillante risultato ottenuto con l'accreditamento del nido d'infanzia Villa Peppina (soggetto idoneo quindi ad erogare prestazioni o servizi per conto del servizio pubblico).

Obiettivo completamente raggiunto per i nidi d'infanzia comunali del Comune di Sanremo - ha dichiarato l'Assessore alle Politiche Sociali Costanza Pireri, presente al momento dell'accoglienza della commissione composta dalla dottoressa Beatrice Serventi (rappresentante della Regione Liguria) e dalle dottoresse Maria Grazia Fossati e Patrizia Lanzoni (coordinatrici pedagogiche dei Distretti sociosanitari 1 ventimigliese e 2 sanremese).

Il nido d'infanzia Villa Peppina, in seguito alla decisione dell'Amministrazione Comunale di escluderlo dagli immobili da alienare, ha richiesto interventi di manutenzione che si sono realizzati non solo con investimenti comunali ma anche con il contributo di operatori impegnati nel progetto “Tutte le abilità al centro” previsto dal programma operativo regionale approvato e finanziato dalla Regione Liguria e dalla Comunità Europea.

L'accreditamento prevede che la commissione verifichi la coerenza tra quanto dichiarato nella documentazione relativa al progetto pedagogico, organizzativo e gestionale e quanto effettivamente realizzato nel nido.

La commissione ha sottolineato la bellezza della struttura, l'organizzazione degli spazi in linea con il pensiero pedagogico esplicitato nel progetto, gli ambienti organizzati in angoli tematici ben strutturati e originali, l'accoglienza verso le famiglie, gli strumenti di osservazione e i progetti dell'autonomia, della continuità con la scuola dell'infanzia e dell'orto didattico.

Ottimo il clima relazionale tra bambini, educatrici e operatori; belle le attività proposte nel corso della mattinata. Il servizio mensa, gestito dalla Ditta Camst, è stato molto apprezzato e la commissione ha sottolineato la buona organizzazione del momento del pranzo.

Risulta evidente – aggiunge la dottoressa Patrizia Lanzoni, coordinatrice pedagogica sia del Comune di Sanremo che del Distretto sociosanitario 2 - l'impegno del soggetto gestore, la Cooperativa sociale Jobel, della coordinatrice interna dottoressa Claudia Regina, delle educatrici e delle collaboratrici. Corre tuttavia l'obbligo di ringraziare Gianni, Angel e Giuseppe, operatori del progetto “Tutte le abilità al centro” per l'accurato lavoro eseguito nel corso dei mesi estivi e che ha certamente contribuito al bellissimo risultato conseguito”.

E conclude: “In qualità di coordinatrice pedagogica sia del Comune di Sanremo che del Distretto sociosanitario 2 esprimo il mio ringraziamento all'Amministrazione Comunale che, nonostante le difficoltà del momento, investe sulla qualità dei servizi educativi a garanzia dei diritti dei bambini e delle loro famiglie. Ringrazio anche tutti coloro che quotidianamente lavorano con me per migliorare costantemente la nostra offerta di servizi nella consapevolezza dell'importanza che questi hanno per la crescita dei bambini”.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium