/ 

| 19 giugno 2013, 14:53

Soddisfazione dell’Associazione Sos Utenti Liguria per l'ok della magistratura all'accesso al fondo antiusura antiracket

In seguito al provvedimento del Procuratore della Repubblica, inoltre, sono prorogati, a norma della stessa legge, per la durata di tre anni, i termini di scadenza degli adempimenti fiscali

Soddisfazione dell’Associazione Sos Utenti Liguria per l'ok della magistratura all'accesso al fondo antiusura antiracket

L’Associazione Sos Utenti Liguria accoglie con soddisfazione i primi pronunciamenti della Magistratura Requirente ligure, a partire dal capoluogo genovese, in applicazione della legge 44 del 23 febbraio 1999, recante 'Disposizioni concernenti il Fondo di Solidarietà per le Vittime delle richieste estorsive e dell’usura', come modificata dalla legge 27 gennaio 2012, n. 3 recante 'Disposizioni in materia di usura e di estorsione, nonché di composizione delle crisi da sovraindebitamento'.

“Proprio quest’ultima norma - spiega l'avvocato Patrizia Muratore -, all’art. 2, attribuisce al Procuratore della Repubblica competente per le indagini in ordine ai delitti di usura ed estorsione la competenza ad emettere il provvedimento di cui all’art. 20 della legge 44/99, prima di competenza del Prefetto, che comporta la sospensione per trecento giorni, dei termini di scadenza degli adempimenti amministrativi, per il pagamento dei mutui bancari ed ipotecari, nonché di ogni altro avente efficacia esecutiva, dei termini di prescrizione, perentori, legali, convenzionali e sostanziali, quelli processuali comportanti decadenze da qualsiasi diritto, azione ed eccezione, i provvedimenti di rilascio immobili e i termini relativi a processi esecutivi mobiliari ed immobiliari, ivi comprese le vendite e le assegnazioni forzate. In seguito al provvedimento del Procuratore della Repubblica, inoltre, sono prorogati, a norma della stessa legge, per la durata di tre anni, i termini di scadenza degli adempimenti fiscali.

Il provvedimento in tal senso emesso nello scorso mese di aprile da un Sostituto della Procura della Repubblica Genovese, consegue alle attività di indagini avviate a seguito di una denuncia per usura bancaria ai danni di una Società, che ha contemporaneamente presentata l’istanza di accesso al Fondo di Solidarietà antiusura presso la Prefettura di Genova. Va inoltre evidenziato come dalla più recente Giurisprudenza di Cassazione - (vedi Corte di Cassazione, sez. II penale, 19 dicembre 2011, n. 46669), emerga chiaramente come sia possibile individuare l’attribuibilità sotto il profilo soggettivo della condotta oggetto del reato, stante che, 'una specifica competenza deve connotare gli organi di vertice di banca', essendo gli stessi 'garanti primari della corretta osservanza delle disposizioni di legge in tema di usura, indipendentemente dalla suddivisione dei compiti all’interno dell’Istituto che non esonera i vertici dall’obbligo di vigilanza e controllo dell’osservanza delle disposizioni di legge, segnatamente in tema di superamento del tasso soglia'.

Tale orientamento comporta che ben si possono individuare responsabilità personali, ai fini dell’imputabilità penale, laddove prima si archiviava per mancanza del dolo soggettivo, cioè per la pretesa impossibilità di attribuire una volontà di violare la norma penale, non configurabile in capo all’Ente astratto 'Banca'. Potrebbe essere finalmente il segnale che gli interessi delle Vittime di usura sono percepiti come obiettivo di preminente interesse pubblico e che comincia a radicarsi , nello Stato e nelle sue istituzioni, la convinzione di necessità di una tutela, anche penale, nei confronti di Enti, quali le Banche, che hanno sempre operato in posizione di dominio sulla scena della Economia e della Finanza”.


L’invito dell’associazione è quello di farsi periziare l’anatocismo e l’usura e l’esatto dare-avere e di procedere ai fini della restituzione delle somme addebitate in eccesso, conclude il Presidente Sos Utenti Liguria Antonio La Rocca.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium