Attualità - 18 settembre 2023, 10:01

Produttori in Clavesana: la vendemmia entra nel vivo, iniziata la raccolta del Dolcetto

Previsioni di produzione in leggero aumento rispetto al 2022

Produttori in Clavesana: la vendemmia entra nel vivo, iniziata la raccolta del Dolcetto

Dopo un anno è tempo di raccogliere i frutti del lavoro tra i filari e così la 64a vendemmia dei Produttori in Clavesana entra nel vivo; dopo la raccolta di chardonnay e pinot nero per la base spumante Alta Langa è tempo di iniziare a staccare il dolcetto che sarà poi seguito da barbera e nebbiolo.

Quest'anno la previsione è di una buona vendemmia con una raccolta che potrebbe sfiorare i 25 mila quintali di uva in aumento rispetto al 2022. I quantitativi leggermente superiori a quelli dell'annata precedente sono anche dovuti all'atteso ritorno della pioggia primaverile che è servita a rinvigorire i vigneti sebbene un fine estate torrido abbia messo a dura prova la resistenza delle viti.

“La raccolta delle uve per l'Alta Langa ha rappresentato un ottimo inizio di stagione - afferma l'enologo Damiano Sicca - grazie allo scrupoloso lavoro in vigneto la resa qualitativa del prodotto è di livello eccellente”. Si consolida così il progetto sullo spumante Metodo Classico che tanto sta dando soddisfazioni a livello riscontrando successi sia a livello di pubblico nazionale che internazionale. La vendemmia arriva dopo un importante riconoscimento dalla rivista tedesca Weinwirtschaft che ha valutato la Cantina Produttori in Clavesana al 5° posto della Top20 delle migliori cooperative d'Italia”.

“Un risultato importante che premia la ricerca del miglioramento continuo che applichiamo sia in cantina che i nostri soci in vigneto” commenta il presidente Giovanni Bracco. Negli scorsi mesi l'azienda ha anche ottenuto la certificazione Equalitas per la sostenibilità della filiera produttiva. Questo risultato rappresenta un altro importante tassello che testimonia l'impegno concreto in tutte le fasi produttive nell'andare a valorizzare gli aspetti ambientali, economico e sociali che da oltre 60 anni sono le basi del lavoro a Clavesana.

I Produttori in Clavesana sono una cooperativa, ma soprattutto una comunità con ideali e valori condivisi: 200 soci che coltivano 320 ettari di vigne in collina, tra i 280 e i 500 metri sul livello del mare. Il 27 aprile 1959 la data di nascita con 32 soci fondatori. Attualmente sono 200 i soci mentre 320 gli ettari coltivati, tra 200 e 500 metri di altitudine dei vigneti. Vengono prodotte 1,8 milioni di bottiglie e, nel 2022 il fatturato è stato di 6 milioni di euro.

Le principali produzioni sono: Nebbiolo, Alta Langa, Dogliani, Barolo e Barbera.

I.P.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
SU